ULTIM'ORA

Noto: controllo dei Carabinieri, 12 persone deferite in stato di libertà e uno segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti


carabinieri212-680x365

News Noto: durante la giornata di ieri i militari dell’Aliquota Radiomobile del Norm hanno posto in essere un articolato servizio di controllo del territorio nell’ambito del comune di Noto finalizzato alla prevenzione ed alla repressione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, nonché al rispetto delle norme in materia di codice della strada. Quattro pattuglie e dieci militari dedicati allo specifico servizio, dislocati in diversi punti del territorio al fine di assicurare un più energico impulso all’attività di prevenzione e repressione e garantire, quindi, una più concreta azione di contrasto ai fenomeni delittuosi.

In sintesi, 50 mezzi e 76 persone controllate, verificato il rispetto degli obblighi cui sono attualmente sottoposti 3 soggetti nel territorio, 12 denunce in stato di libertà, 1 persona segnalata alla Prefettura e 8 sanzioni elevate per infrazioni al codice della strada.

Nello specifico, proseguono i controlli finalizzati a prevenire e reprimere il fenomeno dei furti di energia elettrica: in una particolare zona della città, a decorrere dall’inizio dell’anno, i Carabinieri, coadiuvati da personale specializzato dell’Enel, hanno già individuato e deferito a piede libero 14 soggetti ritenuti responsabili di furto di energia elettrica. Due le metodiche più comuni utilizzate: la manomissione del contatore mediante l’utilizzo di un apposito magnete al fine di ridurre al minimo i consumi registrati o l’allaccio diretto alla rete pubblica ottenuto bypassando completamente il contatore. Nel servizio di ieri i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà ulteriori 5 persone: presso le rispettive abitazioni avevano realizzato allacci abusivi collegandosi direttamente alla rete pubblica.

Nel corso del servizio i militari hanno denunciato a piede libero L. L. classe 1992 e N. P. classe 1991 per il reato di guida senza patente poiché controllati alla guida dei rispettivi veicoli sprovvisti di patente di guida perché mai conseguita.

  1. A. classe 1955, T. G. classe 1974, G. S. classe 1974 e D. P. M. classe 1966 sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per il reato di uso di atto falso poiché controllati alla guida dei rispettivi veicoli con il contrassegno assicurativo palesemente contraffatto. I mezzi, inoltre, sono stati sottoposti a sequestro amministrativo.

Inoltre, M. S. C. classe 1961 è stato denunciato a piede libero per il reato di violazione colposa dei doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro in quanto è stato sorpresa alla guida della propria autovettura già sottoposta a sequestro amministrativo ed a lui affidata in custodia.

Nello stesso servizio è stato segnalato alla Prefettura di Siracusa quale assuntore di sostanza stupefacente B. D. classe 1994 poiché, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di una dose di sostanza stupefacente del tipo hashish.

Nel corso del servizio sono state elevate 8 sanzioni al codice della strada: 4 per guida senza assicurazione con relativo sequestro amministrativo dei mezzi, 2 per mancato uso del casco con relativo fermo amministrativo dei due ciclomotori, 1 per mancata revisione di una autovettura ed 1 per guida con patente scaduta.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: