ULTIM'ORA

Noto, controlli straordinari dei Carabinieri nel weekend di Pasqua


News Noto: in occasione delle festività pasquali, così come concordato tra le varie forze dell’ordine in sede di Comitato Provinciale per l’ordine e la Sicurezza pubblica presieduto dal Signor Prefetto Dott. Giuseppe Castaldo, sono stati intensificati i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto e finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada nonché al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche tra i più giovani.

Nella giornate a cavallo della Pasqua sono state impegnate 32 pattuglie e 64 Carabinieri delle varie Stazioni del territorio e del Nucleo Operativo e Radiomobile che hanno effettuato servizi preventivi e di contrasto alle forme di illegalità nelle zone di emarginazione sociale, con pattuglie a piedi nelle zone di ritrovo e presso i principali luoghi di culto ove è stato registrato un netto incremento delle presenza di turisti e fedeli, ponendo in essere un incisivo controllo di pregiudicati, sorvegliati speciali e soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali arterie cittadine nonché una serie di perquisizioni finalizzate alla ricerca di armi, refurtiva e sostanze stupefacenti.

Il bilancio dei controlli si può riassumere in: 1 arresto in flagranza per furto in abitazione. In particolare, nel corso del pomeriggio di sabato 15 aprile, a Noto (SR), in contrada San Lorenzo, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di furto in abitazione D.B. S., pachinese classe 1962, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. Erano circa le ore 16:00 quando alcuni residenti di località San Lorenzo, notando il cancello leggermente aperto di una abitazione del posto che in quel periodo sapevano essere disabitata, insospettiti dal fatto che in zona non vi fosse parcheggiata l’auto dei proprietari, contattavano il numero di emergenza 112 richiedendo l’intervento di una pattuglia per verificare l’eventuale presenza all’interno di malintenzionati. Immediatamente sul posto giungevano i Carabinieri dell’aliquota Radiomobile del N.O.R.M. della Compagnia di Noto che bloccavano D. B.S. a bordo di una bicicletta. L’uomo, approfittando del fatto che la zona in questione, al di fuori della stagione estiva, è scarsamente frequentata e poco movimentata, forzando una finestra, si era introdotto all’interno della casa, mettendo a soqquadro i vari locali, asportando un paio di occhiali da sole di un noto marchio nonché un decoder. Subito dopo, salito a bordo di una bicicletta custodita in veranda, si era allontanato incontrando, però, sul suo tragitto, una gazzella dei Carabinieri. I militari hanno rintracciato il proprietario dell’abitazione, che ha formalizzato apposita denuncia, restituendogli quanto poco prima asportato.  Condotto in caserma, D. B.S. è stato dichiarato in stato di arresto e, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.

Due denunce per il reato di guida senza patente : F. M. classe 1995 e R. G. classe 1959 sono stati colti alla guida dei rispettivi veicoli sprovvisti di patente di guida perché mai conseguita: per loro, alla luce della recidiva accertata nell’ultimo biennio, scatta una denuncia a piede libero oltre al fermo amministrativo del mezzo.

Una denuncia per il reato di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere: P. V. classe 1988, perquisito nel corso di un posto di controllo alla circolazione stradale, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico custodito nella tasca posteriore dei pantaloni; 1 denuncia per il reato di ricettazione:  D. D. classe 1981 è stato controllato alla guida di un ciclomotore risultato provento di furto denunciato lo scorso mese presso i Carabinieri di Palazzolo Acreide. Il mezzo è stato restituito al legittimo proprietario.

 Una denuncia per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente: C. A. classe 1976, controllato corso di un posto di controllo alla circolazione stradale, è apparso particolarmente agitato nonostante documenti di guida e circolazione fossero in regola. Perquisito, è stato trovato in possesso di una modica quantità di marijuana. La perquisizione, estesa poi all’abitazione dell’uomo, ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro circa 30 grammi della medesima sostanza stupefacente.

 Elevate 13 contravvenzioni per infrazioni varie al Codice della strada di cui 3 ad altrettanti soggetti trovati alla guida della propria autovettura con patente mai conseguita per i quali, alla luce della recente modifica normativa di settore, è scattata una sanzione amministrativa pari a cinquemila euro ed il fermo amministrativo del mezzo; 4 persone sono state sanzionate poiché sorprese alla guida del proprio veicolo sprovviste di copertura assicurativa obbligatoria: per loro è scattata la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287 con relativo sequestro amministrativo del mezzo; 4 persone sono state colte alla guida dei propri motocicli/ciclomotori senza indossare il casco: per ciascuno di loro scatta una sanzione pecuniaria da 80 a 323 euro, il fermo amministrativo del mezzo per 60 giorni nonché la decurtazione di 5 punti dalla patente; 2 persone sono state colte alla guida della propria auto senza indossare le cinture di sicurezza.

 Cinque persone segnalate alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti in quanto trovate tutte in possesso di modiche quantità di marijuana destinata all’uso personale; 186 persone controllate ed identificate; 117 mezzi fermati e sottoposti a controllo; 34 posti di controllo effettuati lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione di massa; controllate 27 persone sottoposte ad obblighi di vario genere in tutto il territorio di competenza.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: