ULTIM'ORA

Melilli. Roma invia fondi per 39 mila euro al Comune ma il Consiglio risponde con un “no grazie”


Daniela Ternullo Siracusa Times (2)

Daniela Ternullo, assessore allo sport, turismo e spettacolo del Comune di Melilli

News Melilli: il Comune di Melilli ha risposto con un “No grazie” al Governo che aveva trasferito nelle casse dell’ente poco meno di 39 mila euro a destinazione non vincolata (fondi che Roma ha inviato ai territori che ospitano centri di accoglienza).

La Giunta aveva deciso di utilizzarli per attività di promozione sportiva e culturale ma il provvedimento non ha superato l’esame del consiglio comunale, che ha bocciato la proposta, quindi le risorse saranno congelate e torneranno in pochi giorni nella disponibilità del Ministero.

Questo atto del Consiglio Comunale ha provocato la rabbia dell’assessore allo sport, turismo e spettacolo, Daniela Ternullo che ha definito la decisione del consiglio una “vergogna politica”. Attacco duro, quello rivolto dall’esponente della Giunta Municipale a chi si è reso responsabile di una scelta “insensata, il cui unico scopo è di rendere ancor più difficile il mio lavoro. E’ stato un dispetto politico, credo vogliano mettermi con le spalle al muro costringendomi ad operare senza fondi. Sarebbe stata una bella boccata d’ossigeno in un periodo di crisi economica e invece ancora una volta abbiamo dovuto constatare che per alcuni esponenti politici locali conta di più bloccare l’azione amministrativa piuttosto che aiutare l’ente a reperire ed impiegare le risorse sul territorio per attività che possono contribuire alla crescita culturale ed economica della comunità”.

Rabbia e amarezza nelle parole dell’assessore allo Sport che non si sarebbe aspettata tanto accanimento da parte di chi al momento in aula ha i numeri per “frenare” le decisioni adottate in Giunta. “A chi si è reso responsabile di un provvedimento che invece di aiutare i cittadini melillesi che vogliono spendersi nella cultura e nello sport – tuona ancora l’assessore  – rende loro la vita più difficile, dico soltanto che la politica non è un mestiere, ma un servizio. Lo è nel senso di servire e non di servirsi del potere per fini personali. E credo che queste mie parole non abbiano bisogno di ulteriori commenti”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: