ULTIM'ORA

Marzamemi. La Scuola poetica siciliana e i Pupi di Cuticchio protagonisti nel Festival del Cinema di Frontiera


pupi - siracusatimesNews Siracusa: musica, pupi e scuola poetica siciliana in un progetto audiovisivo chiamato “”D’amurusu paisi” presentato durante la XVI edizione del Festival Internazionale del Cinema di Frontiera di Marzamemi, in programma  dal 25 al 31 luglio nel borgo marinaro che per una settimana si trasformerà nella sala cinematografica all’aperto più grande e più a Sud d’Europa.

“D’amuruso paisi” è anche il titolo del brano musicale tratto da una poesia del poeta Tommaso di Sasso, un brano dove viene mostrato il modo in cui da un immaginario “Paese amoroso” partono le trame di un amore divino che intrappola l’uomo in una rete crudele. Come una sorta di “Orlando innamorato” l’uomo diventa Pupo (e maschera) di un sentimento che lo manovra e ne fa specchio e allo stesso tempo eroe “donchischiottesco” che resiste ai colpi della sorte rischiando la follia e la morte.

Il video nasce da un lavoro discografico in cui Giuseppe Di Bella, cantautore e poeta, ed Enrico Coppola, storico e musicista, hanno convogliato la ricerca su vari autori della Scuola poetica Siciliana del ‘200. I due hanno selezionato 12 testi della Scuola poetica, tra gli autori più noti e perfino tra gli anonimi, per convertirli dal toscano all’ipotetico siciliano antico, e li hanno musicati cercando di rendere nuovamente attuali e vitali quei versi. Successivamente, hanno deciso di realizzare un video musicale, in collaborazione coi registi e videomaker di Enna Antonella Barbera e Fabio Leone (produzioni Le lune).

La chiave di volta del progetto il Teatro del Maestro Cuticchio e i suoi Pupi. Sono loro  i soggetto che nella storia del brano musicale vengono animati e ripresi nella loro cornice naturale, che è il Teatro col laboratorio in via Bara All’Olivella.

Il video sarà presentato in anteprima il 26 luglio al Festival internazionale del cinema di frontiera di Marzamemi, e proiettato all’interno del Cortile di Villa Dorata alle 22.30, alla presenza degli autori e dei musicisti. Il video sta già partecipando come candidato ad altri concorsi e festival anche internazionali.

Per questa nuova edizione Marzamemi apre il suo borgo a Cuba e al suo cinema. Non di meno il presidente della giuria sarà  Ivan Giroud.  “Sicilia e Cuba due isole continentali – dichiara Nello Correale -. Terre di frontiere geografiche e storiche si confronteranno,tramite il cinema, al Festival Internazionale del Cinema di Frontiera di Marzamemi dove presenteremo anche una ricca panoramica, Sicilia-Sicilie, di film: corti, lunghi, e documentari siciliani  o che evocano la Sicilia accompagnati dagli autori”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: