ULTIM'ORA

Marzamemi. Controlli amministrativi dei Carabinieri del posto fisso: elevate 4 sanzioni


controllo marzamemi

News Marzamemi: nel corso del fine settimana appena trascorso i Carabinieri del Posto Fisso di Marzamemi, in sinergia con il Comando della Polizia Municipale di Pachino, hanno proseguito le attività di controllo alle numerose bancarelle nonché agli esercizi commerciali presenti nel borgo. Un’attività preventiva molto importante, volta a verificare il possesso delle autorizzazioni alla vendita e le effettive condizioni di conservazione dei prodotti alimentari somministrati ai cittadini, anche in considerazione del fatto che la tutela e la sicurezza alimentare costituiscono, da sempre, un settore d’intervento prioritario per l’Arma dei Carabinieri.

Durante l’articolato servizio sono stati controllati 16 commercianti operanti in vari settori, dal piccolo artigianato alla somministrazione di cibo e bevande. Di questi, 13 sono risultati in regola con tutte le autorizzazioni e licenze previste e necessarie per operare nello specifico settore.

In tre casi, invece, sono state riscontrate delle irregolarità: in particolare, il titolare di un esercizio commerciale per la somministrazione di cibo e bevande è stato sanzionato amministrativamente in quanto, all’interno del proprio locale, non erano stati apposti i cartelli indicanti il divieto di fumare e non era stata affissa la tabella indicante l’orario di apertura giornaliero. Inoltre, i titolari di due furgoni adibiti alla somministrazione ambulante di cibo e bevande sono stati sanzionati per occupazione abusiva di suolo pubblico in quanto, stazionando in due diversi punti di Marzamemi, avevano posizionato sedie e tavolini in plastica occupando ciascuno circa 20 metri quadrati di suolo senza la preventiva autorizzazione del comune di Pachino e senza il pagamento dei relativi oneri concessori.

I controlli continueranno con costanza anche durante il mese di agosto quando, considerato il prevedibile aumento di presenze turistiche, i Carabinieri cercheranno di imprimere ancor più incisività alle varie attività preventive e repressive sul territorio a tutela della legalità e della sicurezza pubblica.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: