ULTIM'ORA

L’Ortigia rosa battuta nella partita contro il Flegreo


ortigia rosa - siracusatimes

News: L’Ortigia rosa esce sconfitta nel match esterno contro il Flegreo con il risultato di 12-9 per la squadra locale. Il punteggio finale, però, viene convalidato soltanto qualche minuto dopo il termine dell’incontro a causa di un errore della giuria che, inizialmente, aveva segnato a referto il risultato di 11-10.

Gara fortemente condizionata dall’arbitraggio non all’altezza, che per lunghi tratti ha penalizzato le aretusee, costrette, già nel corso del secondo tempo, a rinunciare a Flaminia Avola per tre espulsioni.

Le biancoverdi, oggi orfane oltre che di Giordana Iuppa anche della squalificata Alessandra Battaglia, sono partite bene con il gol in avvio proprio di Avola e hanno disputato un primo tempo equilibrato che si è poi concluso con il vantaggio delle partenopee per 3-2.

Nella seconda frazione di gioco, la squadra di casa si è portata subito sul +4, ma il gol di Arianna Comitini e la doppietta di Agnese Rella hanno tenuto a galla l’Ortigia che è andata all’intervallo sul momentaneo 7-5 per le locali. Al rientro dal cambio campo, le aretusee non sono riuscite a colmare il gap di due reti. Ci hanno provato con i gol di Grazia Sparacio e Anna Cassone, ma il Flegreo è riuscito a tornare sul +2 nel finale del mini tempo. Stesso discorso anche nell’ultimo quarto di gioco, che si è concluso con il gol partenopeo del definitivo 12-9 ad un secondo dalla sirena.

“Quella di oggi è una sconfitta che brucia, soprattutto perché decisa totalmente dalla condotta arbitrale – ha commentato a fine gara il capitano biancoverde Anna Cassone. Noi abbiamo sicuramente le nostre colpe, perché non siamo riuscite ad imporre il nostro gioco, ma le decisioni arbitrali hanno condizionato la partita sin dalle prime azioni, impedendoci di giocare in attacco e penalizzandoci oltremodo e senza criterio in difesa. Dal referto si evince come siamo state tartassate, senza tenere conto degli innumerevoli controfalli che ci sono stati fischiati e che i falli a nostro favore sono stati sanzionati soltanto nel finale di gara. L’assenza di Alessandra Battaglia si è sicuramente sentita, ma con un arbitraggio così, anche con lei in campo il risultato difficilmente sarebbe cambiato”: ha concluso la giocatrice siracusana.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: