ULTIM'ORA

L’opera della Fondazione Sant’Angela Merici. Domani a Siracusa la Garante per i diritti dei disabili


Sant'Angela Merici Siracusa Times

News Siracusa: Giovanna Gambino, Garante per i diritti dei disabili della Regione Siciliana, sarà domani a Siracusa per prendere parte ad un incontro promosso dalla Fondazione Sant’Angela Merici. Un momento di riflessione sulla riabilitazione, su quanto la Fondazione realizza, grazie a operatori specializzati e apparecchiature d’avanguardia, tanto da diventare oggi struttura di eccellenza in Sicilia. Non solo un’analisi, ma anche le nuove attività che la Fondazione ha in cantiere.

L’incontro dal titolo “L’opera della Fondazione Sant’Angela Merici” avrà luogo domani, sabato 27, con inizio alle 9.30, nella sala “Carpanzano” della Fondazione Sant’Angela Merici a Siracusa.

I saluti iniziali saranno dell’arcivescovo di Siracusa, monsignor Salvatore Pappalardo e del presidente della Fondazione Sant’Angela Merici, mons. Giovanni Accolla. Introdurrà i lavori Francesco Rametta, direttore sanitario della Fondazione. Giovanna Gambino, Garante per i diritti dei disabili della Regione Siciliana, parlerà della riabilitazione come progetto di vita per le persone fragili, mentre Marco Saetta, direttore dell’Unità operativa di medicina riabilitativa dell’Asp di Siracusa, si soffermerà sulla riabilitazione nella provincia di Siracusa. Infine ci saranno gli interventi di alcuni familiari.

La Fondazione S. Angela Merici Onlus è un Ente ecclesiastico, senza scopo di lucro, che eroga prestazioni riabilitative alle persone con disabilità ed altre attività a beneficio di persone anziane e malati di aids. In atto gestisce l’Istituto Psico-Pedagogico S. Angela Merici, a Siracusa e a Canicattini Bagni, che opera nel settore della riabilitazione di soggetti disabili psichici; il Polo Fisioterapico Riabilitativo, che eroga prestazioni riabilitative libero-professionali; la Casa di Riposo per Anziani, intitolata a Monsignor  Salvatore Gozzo, a Siracusa; la Casa Alloggio “Madonna delle Lacrime” per malati di aids, a Siracusa.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: