ULTIM'ORA

L’Infiorata di Noto 2016 presenta all’Assessorato regionale al Turismo di Palermo


noto 2016 - siracusatimesNews: Noto 2016. “Il mondo saluta Noto” (leggi qui). Presentazione ufficiale della manifestazione stamane all’Assessorato Regionale al Turismo di Palermo, aperta con due brevi video che hanno illustrato attraverso il linguaggio delle immagini la manifestazione dell’Infiorata e portato i saluti dalle delegazioni straniere.

In questa 37esima edizione, infatti, la Città ospita il sesto Congresso Internazionale delle Arti Effimere, occasione imperdibile, non solo per il territorio ma per tutta la Sicilia, come evidenziato in primis dall’Assessore Regionale al Turismo Anthony Barbagallo: “Una grande soddisfazione quella di poter presentare qui la manifestazione dell’Infiorata, patrimonio di tutta la nostra Regione. Abbiamo voluto fortemente la presentazione ufficiale qui a Palermo per una condivisione piena dell’evento e la testimonianza di una vicinanza ed attenzione massima che si ripeterà nei quattro giorni di maggio, dal 12 al 15, dove contiamo di poter presenziare e godere di quanto si sta preparando tra eventi artistici e congressuali”.

Presente alla conferenza Vincenzo Pupillo dello staff dell’Assessore Barbagallo: “La conferenza di oggi pone un suggello al rapporto instaurato tra l’Assessorato e l’Amministrazione di Noto, e allo sviluppo di sinergie interessanti per l’intero territorio e la Regione. Vorrei ricordare che il Congresso che verrà ospitato a Noto in occasione dall’Infiorata nel 2018 avrà sede a Bruxelles e nel 2020 a Sapporo, in precedenza è stato a Roma, Barcellona e Città del Messico, indice di grandissima rilevanza. Esprimo il nostro compiacimento per la presenza qui a Palermo del Sindaco Corrado Bonfanti e del Presidente del Comitato Organizzatore di Noto2016 Frankie Terranova, e mi auguro l’inizio di una collaborazione ancora più feconda”.

La parola è poi passata al Sindaco Corrado Bonfanti: “Questa è un’opportunità per la Sicilia intera, attraverso la strategia di promozione che pone al centro la forza attrattiva dei nostri luoghi. È la prima volta che l’Infiorata, alla sua 37^esima edizione, viene presentata all’Assessorato Regionale al Turismo e questo vuol dire che di passi avanti ne abbiamo fatti tanti, grazie all’impegno e al coinvolgimento di tutti”.

E prima dell’intervento proprio della Presidente, collegata via skype da Barcellona, il Presidente del Comitato Organizzatore Noto2016 Frankie Terranova ha innanzitutto ringraziato l’Assessorato per la grande attenzione manifestata. “Mi preme inoltre esprimere riconoscimento alle tante persone, le associazioni, in parte qui rappresentate stamane, che ci stanno aiutando nell’organizzazione di un evento che, dopo i tre anni di internazionalizzazione, può rappresentare un’ulteriore svolta. Una buona pratica di modus operandi che costituisce un vero e proprio banco di prova per altri momenti e manifestazioni che potranno essere allestite con il coinvolgimento della città”.

Ad intervenire infatti il Dirigente Scolastico dell’Istituto Matteo Raeli, Concetto Veneziano, il Vice Presidente del Cda del Cumo Corrado Spataro, il Presidente della Pro Noto Piero Giarratana, il Presidente dell’Associazione Corteo Barocco Corrado Di Lorenzo e l’infioratore Lillo Vella.

A chiudere l’intervento della Presidente Vicenta Pallarès I Castelló via skype: “La Commissione internazionale ha dato fiducia a Frankie Terranova e Valentina Mammana per le competenze e l’entusiasmo espresso, speriamo che grazie a questo congresso si possa far aumentare il livello artistico dei partecipanti e che questo possa essere condiviso. Portiamo ancora nel cuore l’esperienza dello scorso anno a Noto in occasione dall’Infiorata, dove la Commissione si riunì per operativamente decidere del Congresso 2016. Ne approfitto per invitare l’Assessore al Turismo ad essere presente a Noto in maggio e ringrazio il Comune di Noto e tutti gli infioratori per l’aiuto che ci stanno dando. Ricordo che a Noto ci saranno oltre trenta bozzetti della migliore qualità al mondo ed altri eventi e spettacoli curati dagli artisti delle diverse delegazioni. Dalla Catalogna verrà un gruppo folkloristico e un pittore scultore molto importante”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: