ULTIM'ORA

Letture consigliate: Saggio sulla lucidità di José Saramago


saggio-sulla-lucidita siracusa timesJosé  Saramago  (Azinhaga, Portogallo 16 novembre, 1922 – Tías, Isole Canarie, 18 giugno 2010) è stato uno scrittore, giornalista, drammaturgo, poeta e critico letterario portoghese, premio Nobel per la letteratura nel 1998. Considerato tra i più grandi romanzieri contemporanei.

Lo stile narrativo di José Saramago, nei suoi romanzi, è caratterizzato dal presentare eventi con prospettive piuttosto insolite e controverse, cercando di mettere in luce il fattore umano dietro l’ evento. Uno dei tratti distintivi della sua scrittura è l’ uso anticonvenzionale che fa della punteggiatura, interessante, anche se inizialmente può disorientare. Molte delle sue opere,  iniziano con un avvenimento inaspettato, surreale o impossibile. È frequente l’ uso dell’ ironia: non ci sono eroi, ma semplicemente uomini, con i loro pregi ed i loro difetti.

“Le teste, è sempre meglio tagliarle prima che comincino a pensare, dopo può essere troppo tardi”.

Cosa significa andare a votare? Che valore ha il voto? Perché proprio quel voto?  Cosa sarebbe successo se …

La trama: Cosa succede ad un paese se alle elezioni i cittadini decidono in massa di votare scheda bianca? Quali meccanismi vengono sollecitati fino alla rottura, quali contromisure andranno messe in atto? Se lo chiede José Saramago con questo straordinario romanzo, avvincente come un giallo e penetrante come un’analisi (fanta)politica. L’ ipotesi più accreditata è che ci sia un legame fra questa “rivolta bianca” e l’epidemia di cecità che, solo quattro anni prima, si era sparsa come la peste. Gli indimenticabili protagonisti di Cecità fanno ritorno, per condurci in un viaggio di scoperta delle radici oscure del potere.

Il romanzo di Saramago è esattamente quello che accade quando nè il governo nè il popolo possono essere sciolti. E quando non si sa più cosa fare,  rimane una sola cosa da fare: non fare nulla.

Una tematica ricorrente nel libro è quella dell’ arroganza del potere, che Saramago mette molto in risalto, nei rapporti tra i vari esponenti del governo. Altro tema è quello delle bugie degli esponenti del governo, che mettono in piedi un auto-attentato.

“Gli esseri umani sono universalmente conosciuti come gli unici animali capaci di mentire, e se è vero che a volte lo fanno per paura, e a volte per interesse, a volte lo fanno anche perché si sono accorti in tempo che era l’ unico modo che avevano per difendere la verità.”

© Riproduzione riservata

Share


Articoli correlati: