ULTIM'ORA

Lentini. Operazione “Uragano” contro il clan Nardo, 17 fermi: associazione a delinquere, estorsioni e rapine


operazione uragano - siracusatimesNews Lentini: la Polizia di Stato della Questura di Siracusa sta eseguendo sin dalle prime ore della mattina odierna un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania, Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di 17 indagati, originari di Lentini, ritenuti responsabili, a vario titolo, di numerosi gravi delitti recentemente consumati in quel territorio.

Nel provvedimento viene contestato il delitto di associazione a delinquere di tipo mafioso nonché diversi delitti contro il patrimonio (estorsioni, rapine, furti) aggravati dalla finalità di agevolare il sodalizio mafioso denominato “Nardo”, operante in Lentini e nella provincia aretusea, ovvero commessi anche avvalendosi del metodo mafioso.

In particolare, le indagini, dirette dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catania ed eseguite dal personale della Polizia di Stato, hanno permesso di individuare in breve tempo gli autori di numerosi episodi delittuosi che hanno suscitato un elevato allarme sociale nel territorio lentinese, tanto da indurre le massime autorità di ordine e sicurezza pubblica della provincia a predisporre l’implementazione dei servizi di contrasto a tali fenomeni criminosi.

 Il provvedimento di fermo eseguito dalla polizia di Stato riguarda: Alfio Calabrò, 23 anni; Maurizio Sambasile, 43; Filadelfo Amarindo, 64 anni; Salvatore Palermo, 54 anni; Antonino Corso, 35 anni; Francesco Pappalardo 32 anni; Giuseppe Infuso, 51 anni; Andrea Libertini, 21 anni; Sebastiano Buremi, 22; Salvatore Amato, 35 anni; Vincenzo Nicholas Sanzaro, 18; Concetto Scrofani, 26 anni; Francesco Siracusano, 26 anni; Miriam Coco, 23 anni.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: