ULTIM'ORA

Lentini, finto pacco bomba in un negozio di Piazza Nazionale. Arrestato per estorsione un 52enne


azzarello-alfio-estorsione-pacco-bomba-lentini-siracusa-times

Azzarello Alfio, classe ’64

News Lentini: il Questore di Siracusa, Dr. Mario Caggeggi, ha disposto nel territorio di Lentini una forte intensificazione dei servizi di controllo al fine di contrastare i reati di estorsione che colpiscono imprenditori e commercianti locali. Tali controlli hanno portato ad importanti risultati, primi fra tutti gli arresti dell’operazione “Uragano” che hanno inflitto un duro colpo alla criminalità organizzata lentinese (leggi qui).

Proprio nell’ambito di tale rafforzata attività di Polizia, nella giornata di ieri, gli Agenti della Polizia di Stato in servizio al Commissariato di P.S. di Lentini, in collaborazione con i colleghi della Squadra Mobile di Siracusa, hanno tratto in arresto Azzarello Alfio, lentinese classe ’64, per il reato di estorsione.

Nel dettaglio, nella tarda serata di ieri, gli Agenti sono intervenuti presso un esercizio commerciale sito in Piazza Nazionale, ove era stato segnalato un involucro simile ad un pacco bomba. Sul posto sono giunti immediatamente anche i Vigili del Fuoco e gli artificieri della Polizia di Stato di Catania i quali, dopo aver messo in sicurezza l’area, hanno provveduto a bombardare l’involucro appurando che lo stesso era composto da bombolette a gas, candele, fili elettrici ed un telefonino, ricoperti e sigillati da nastro adesivo bianco e del tutto innocuo.

Le immediate indagini hanno permesso di risalire all’Azzarello che veniva tratto in arresto per il reato di estorsione. Nella giornata di ieri infatti, l’uomo aveva preso alcuni oggetti dall’esercizio commerciale senza pagarli e, al rifiuto del proprietario di fornire altro materiale senza esser prima pagato, lo avrebbe minacciato telefonicamente tramite dei messaggi in cui citava appartenenti alla criminalità organizzata locale quali i Nardo o Ruggeri. Proprio l’uomo avrebbe poi posizionato il finto ordigno davanti la saracinesca a scopo intimidatorio.

A seguito di una perquisizione nell’abitazione dell’Azzarello, gli Agenti hanno altresì rinvenuto e sequestrato 4 piante di sostanza stupefacente di tipo marijuana.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: