ULTIM'ORA

La spending review sulle auto blu non funziona in Sicilia. Ancora numeri troppo alti


auto bluNews Siracusa: la regione Sicilia riesce a cancellare le province ma non le auto blu e quelle di servizio. Sono le vetture di rappresentanza utilizzate dai vertici delle amministrazioni in uso esclusivo o non esclusivo, quelle a disposizione degli uffici e servizi con autista e quelle a disposizione degli uffici senza autista se di cilindrata superiore ai 1.600 cc.. Un report periodico del Ministero della Funzione pubblica (leggi qui) afferma che l’Isola è in sesta posizione nella classifica, preceduta da Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte e, infine al primo posto, Lombardia. Nonostante i dati si siano ridotti, grazie alla revisione della spesa pubblica, tuttavia rimane il fatto che i numeri, rimangono ancora troppo alti e fanno riflettere.

In Sicilia, con 2849 auto in dotazione (la totalità del parco auto disponibile), sono 657 le auto blu utilizzate, superando tutte le altre regioni italiane. Nello specifico, la città di Siracusa arriva a 61 auto blu per l’Azienda Sanitaria Provinciale; seguono le 106 di Ragusa e le 103 di Messina. Ad Agrigento si arriva a 57,Catania 71,  Enna 16, a Trapani 65, Caltanisetta 35.

Le auto blu resistono anche nelle ex Province. Catania ne ha disposizione 37, Agrigento 34, Messina 31, Ragusa 24. Per i comuni capoluogo, invece, Siracusa possiede poco più di 30 auto di servizio, in parallelo ai numeri dei Comuni di Trapani e Agrigento. In questa classifica, è Catania la prima con 103 auto, seguono 53 a Messina e 42 a Palermo.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: