ULTIM'ORA

La siracusana Federica Bellassai ambasciatrice della campagna ONE 2016 contro la povertà nel mondo


Valentina Bellassai Siracusa Times

News: Federica Bellassai, 25 anni, operatrice legale per la ONLUS di Siracusa AccoglieRete, è stata selezionata per partecipare al prestigioso programma “Giovani ambasciatori” dell’associazione ONE per la campagna 2016. La terza edizione del programma è stata inaugurata il 21 Marzo a Roma.

ONE, l’organizzazione internazionale co-fondata da Bono (leader della rock band irlandese U2) che promuove campagne e azioni di sensibilizzazione per porre fine alla povertà estrema e all’ingiustizia, sosterrà l’impegno dei giovani ambasciatori ai quattro angoli del paese per chiedere ai politici di onorare gli impegni assunti in materia di aiuti, garantire nuovi accordi sulla trasparenza finanziaria e mettere in campo nuovi e ambiziosi finanziamenti per migliorare la salute e l’alimentazione a livello mondiale.

Quaranta giovani provenienti da tutta Italia sono stati selezionati per partecipare a questo programma di durata annuale, nel corso del quale organizzeranno eventi, condurranno azioni di sensibilizzazione presso i parlamentari delle rispettive circoscrizioni e pubblicizzeranno le loro storie nei mezzi di comunicazione. Si uniranno a una squadra di 300 giovani ambasciatori ONE provenienti da tutta Europa.

Nel 2016 sono previsti diversi vertici mondiali che influiranno sulle condizioni di vita dei più poveri del mondo. I giovani ambasciatori ONE faranno pressione sui leader mondiali in occasione del Vertice anticorruzione previsto a Londra nel mese di maggio, del secondo Summit “Nutrizione per la crescita” che si svolgerà a Rio nel mese di agosto e della conferenza di rifinanziamento del Fondo globale per la lotta all’AIDS, la tubercolosi e la malaria prevista in autunno.

“Anche quest’anno, il calibro dei giovani ambasciatori italiani è davvero straordinario e non vediamo l’ora di lavorare con loro nella lotta contro la povertà estrema. Con i vertici internazionali su anticorruzione, salute e nutrizione previsti nel 2016, e la Presidenza italiana del G7 nel 2017, i leader mondiali saranno chiamati a una prima verifica degli impegni assunti lo scorso anno per il conseguimento degli obiettivi globali. I giovani ambasciatori ONE chiederanno conto delle promesse fatte. Il loro attivismo e la loro passione non sono certo da sottovalutare”: ha dichiarato Diane Sheard, Direttrice ad Interim per l’Europa di ONE.

Il week end scorso, i giovani ambasciatori sono stati a Roma per una formazione sull’organizzazione di attività di lobby, l’utilizzo dei social media e i rapporti con i mezzi di comunicazione, tramite anche l’intervento della giornalista Antonella Napoli. Al termine di questo week end sono stati ospiti presso il Ministero degli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale per discutere delle cause per cui ONE e i suoi ambasciatori si battono fortemente, in un costruttivo scambio di opinioni con Tobia Zevi, Consigliere del Ministro Paolo Gentiloni per lo sviluppo ed i diritti umani.

“E’ importante che ci mettiamo in gioco e chiediamo ai nostri leader di fare del loro meglio per la lotta contro la povertà estrema. In tutte le mie esperienze di volontariato ho sempre creduto nella forza di noi giovani generazioni e nella reale possibilità di diventare agenti di cambiamento, solo così riusciremo a costruire un futuro migliore per tutti. Il 2016 offrirà molte occasioni per verificare che i leader mondiali mantengano le loro promesse, e sono impaziente di cominciare ad impegnarmi per ottenere un impatto reale per le persone che vivono in povertà estrema”: ha affermato Federica Bellassai.

L’anno scorso, i giovani ambasciatori italiani sono intervenuti con azioni di pressione in occasione del G7 di Monaco di Baviera, hanno partecipato all’Assemblea generale dell’ONU a New York e hanno fatto sentire la loro voce a sostegno dei nuovi Obiettivi globali per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: