ULTIM'ORA

Guardia di Finanza: maxi sequestro di prodotti pericolosi in negozi cinesi tra Siracusa e provincia


cinesi - siracusatimesNews Siracusa: oltre 800 mila  prodotti non sicuri, riscontrate violazioni alle norme sulla privacy e lavoratori in nero. Questo il risultato dell’attività di controllo svolta dalla Guardia di Finanza di Siracusa. L’attenzione dei finanzieri si è concentrata sui prodotti non conformi agli standard e, quindi, potenzialmente dannosi per la salute degli acquirenti. I prodotti sequestrati erano posti in vendita senza essere assoggettati alle procedure di certificazione previste dalle normative dell’unione europea e, pertanto, potenzialmente pericolosi per l’acquirente.

Responsabili i titolari dei negozi in cui sono state rilevate le citate irregolarità in 7 negozi nei comuni di Siracusa, Augusta, Lentini, Noto, Avola e Pachino, tutti di nazionalità cinese, a cui sono stati segnalati anche alla camera di commercio di Siracusa per le violazioni previste dal decreto legislativo n. 206 del 2005 (codice del consumo) per le quali sono previste sanzioni fino a 25 mila euro, nonchè per la successiva confisca e distruzione dei prodotti sequestrati. Il servizio della Guardia di Finanza di Siracusa rientra tra gli obiettivi strategici del corpo il quale ricopre un ruolo di fondamentale importanza nel panorama economico finanziario, soprattutto nell’attuale periodo di crisi.

© Riproduzione riservata



Articoli correlati: