ULTIM'ORA

Siracusa: all’Ortygia Business School accademici e politici per offrire soluzioni alla gestione della migrazione


 

gestione_della_migrazione_soluzioni_oltre_i_confini_nazionali -siracusatimesNews Siracusa: per vicinanza geografica e storia, Siracusa è collocata in modo ideale per accogliere un progetto di integrazione economica tra le due sponde del Mediterraneo. Questo l’obiettivo dei lavori del convegno “La Gestione della Migrazione – Soluzioni oltre i confini nazionali”, organizzato da Ortygia Business School in collaborazione con LSE Istitute of Global Affairs. Il convegno, che è ospitato nella sede di Ortygia Business School in via Roma 124 a Siracusa, riunisce eminenti accademici e politici nazionali ed internazionali allo scopo di maturare soluzioni concrete alla grande sfida che la gestione delle migrazioni rappresenta per l’Europa. Quella della migrazione è una materia dove convergono con particolare forza posizioni politiche, economiche, umanitarie e giuridiche e per comprenderne a fondo la complessità è indispensabile adottare un approccio sistemico. La giornata di ieri ha visto l’apertura dei lavori da parte di Lucrezia Reichlin (London Business School (LBS) e Ortygia Business School); Erik Berglöf (Direttore IGA, London School of Economics) e del Sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo e gli interventi, tra gli altri, di Peter Sutherland, Rappresentante Speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite per le migrazioni e di Jeromin Zettelmeyer, capo economista del Ministero dell’Economia e dell’energia tedesco.

Le sessioni di martedì 19 Aprile saranno dedicate all’esplorazione di possibili soluzioni a livello locale, regionale, nazionale e globale allo scopo di definire un pacchetto di possibili politiche di intervento per indirizzare i policy maker e la ricerca futura. Sebbene ancora in fase di start up, Ortygia Business School nasce con lo scopo di creare un ponte tra Europa e Mediterraneo che, attraverso la costruzione di competenze manageriali, favorisca lo sviluppo e la crescita economica dei paesi dell’area, agendo da catalizzatore per iniziative di business e dialogo economico tra le culture. Ortygia Business School si fonda infatti sul forte coinvolgimento del settore industriale; questo modello ha l’obiettivo di fornire agli studenti un accesso privilegiato alle aziende operanti nell’area, oltre a favorire opportunità di networking e di business tra talenti del Sud Europa, Africa e Medio Oriente per valorizzare e far prosperare questi territori.

 

 

 

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: