ULTIM'ORA

La Corrispondenza, il regista Tornatore con una storia d’amore ai tempi della tecnologia


News Cinema: sconfinamento di spazio e tempo per una storia d’amore raccontata nel nuovo film di Giuseppe Tornatore. Nel più classico e non convenzionale stile del regista si contrappone la ricerca disperata di due amanti, uno Jeremy Irions, in splendida seppur attempata forma e un’affascinante e talentuosa Olga Kurylenko, attraverso video messaggi e ricerche al tesoro per scopririsi e trovarsi.

La trama. Una giovane studentessa universitaria impiega il tempo libero facendo la controfigura per la televisione e il cinema. La sua specialità sono le scene d’azione, le acrobazie cariche di suspence, le situazioni di pericolo che nelle storie di finzione si concludono fatalmente con la morte del suo doppio. Le piace riaprire gli occhi dopo ogni morte. La rende invincibile, o forse l’aiuta a esorcizzare un antico senso di colpa. Ma un giorno il professore di astrofisica di cui è innamorata sembra svanire nel nulla. E’ fuggito? Per quale ragione? E perché lui continua a inviarle messaggi in ogni istante della giornata?

Critica. Provare per credere, il film di Tornatore sembra offrire al pubblico pagante una buona ragione per andare al cinema questo week end. La trama del regista predispone e allestisce gli eventi della storia con la sua unica maestria registica. Il risultato si spera sarà lo stesso fino all’ultimo minuto del film.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: