ULTIM'ORA

La Consulta Civica di Siracusa getta le basi per un protocollo d’intesa con la Turchia per la promozione di eccellenze eno-gastronomiche


Damiano De Simone

News Siracusa: è la Consulta Civica di Siracusa, presieduta da Damiano De Simone, a gettare le basi per un protocollo d’intesa economico promozionale tra lo Stato della Turchia e la città di Siracusa.

Nei giorni scorsi, infatti, il presidente dell’ente autonomo siracusano, Damiano De Simone, ha incontrato Domenico Romeo, Console generale onorario della Turchia in Sicilia, per discutere dell’eventuale gemellaggio, che dovrebbe confluire nella costituzione di un vero e proprio  Consorzio,  attraverso cui ottimizzare l’export e l’import delle  eccellenze produttive locali tra i Paesi aderenti. Posizionata al centro del Mediterraneo,  Siracusa, nel disegno ancora abbozzato, dovrebbe fungere da base logistica e di coordinamento delle attività di interscambio.  I rapporti diplomatici intrattenuti dal Console Turco lasciano presagire il coinvolgimento nel progetto di Malta,  della Repubblica della Macedonia, della Tunisia ma anche dell’Azerbaijan (Asia) e della Finlandia. “Auspicando nell’avvio delle attività portuali in città, e nella vicina Augusta, il  costituendo consorzio favorirà lo sviluppo delle filiere produttive corte; tenterà di incentivare la nascita di aziende specializzate nella trasformazione; organizzerà expo tematiche – spiega il presidente della Consulta Civica, Damiano De Simone-. L’organismo, naturalmente,  non sarà l’ennesimo apparato prestato alla politica – ci tiene a precisare- ma avrà come obiettivo quello di far penetrare i prodotti del nostro paniere nel mercato internazionale, creando occasioni di sviluppo anche per i piccoli imprenditori del nostro territorio, sui quali si accenderà l’attenzione degli stakeholders esteri.  L’iniziativa potrà supportare anche il settore turistico, attraendo visitatori del segmento eno-gastronomico”.

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: