ULTIM'ORA

Siracusa, Albatro: sconfitta a Fasano tra le polemiche, Peppe Vinci: “non abbiamo perso noi, ma la pallamano”


 

pallamano albatro siracusa times-minNews Siracusa: “Oggi non ha perso l’Albatro, ha perso la pallamano”. E’ l’amaro commento a caldo del tecnico dell’Albatro Teamnetwork Siracusa Peppe Vinci dopo la sconfitta incassata dalla sua squadra a Fasano con il punteggio di 32-27. La gara è stata sospesa tre volte (sempre nel secondo tempo) per invasione di campo di una dozzina di tifosi locali che, ogniqualvolta gli ospiti andavano avanti nel punteggio o davano comunque fastidio alla squadra di casa, entravano in campo, costringendo gli arbitri ad interrompere l’incontro, nonostante i continui inviti rivolti dai giocatori a tornare in tribuna. Non si sono avvicinati agli avversari né alla coppia arbitrale ma hanno comunque “deciso” di fare andare avanti la sfida a singhiozzo.

La gara è stata portata fino alla fine in un clima eccessivamente caldo. “Dopo la terza invasione – continua Vinci -, a cinque minuti dalla fine e con il punteggio ancora in bilico, gli arbitri, probabilmente perché impauriti, hanno cominciato a dirigere a senso unico e per noi non c’è stato nulla da fare. E’ assurdo quello che è successo e mi dispiace, perché avrei preferito perdere sul campo dopo una partita combattuta ma normale, senza interferenze esterne. Oggi però posso dire – prosegue l’allenatore aretuseo – che la squadra ha fatto quel salto di qualità da me auspicato alla vigilia. Abbiamo giocato bene, dimostrando di essere superiori all’avversario. Ad armi pari, siamo più forti e lo dico dopo aver visto all’opera una grande squadra, la mia”.

L’Albatro è partito meglio, portandosi sul 5-4 dopo 10’ e sul 12-8 dopo 20’. Poi break ospite di 5-0 e il primo tempo si è chiuso sul 17-15. I siracusani hanno reagito, riprendendo i pugliesi sul 21-21. Dopo il secondo “intervallo” forzato, al 12’, la gara è ripresa e i siracusani sono andati sul 23-22. Poi vantaggio locale (24-23) e gara risospesa. Sul 28-25 terza invasione di qualche minuto prima della nuova ripresa con Fasano che ha portato a casa la vittoria, ipotecando il primo posto nella poule playoff. L’Albatro adesso dovrà difendere la seconda posizione che vale gli spareggi per l’ammissione alle semifinali scudetto. Decisivo il match interno del 16 aprile contro il Conversano.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: