ULTIM'ORA

Inquinamento. Amoddio: “Inserire la centralina di Contrada S. Cusumano nella rete regionale per il monitoraggio dell’aria”


rsz_on_sofia_amoddioNews Siracusa: “La rete regionale per il monitoraggio dell’aria presentata la scorsa settimana in conferenza dei Servizi rappresenta una iniziativa lodevole e necessaria a tutela dell’ambiente  ma va necessariamente migliorata”. Così Sofia Amoddio, deputato nazionale PD. “L’attuale rete della ex Provincia Regionale di Siracusa è stata oggetto di recente ammodernamento  ed ha consentito di avere un controllo sugli eventi di inquinamento atmosferico che fino a ieri sera hanno afflitto il nostro territorio”. “In particolare, la centralina ubicata nel Comune di Augusta in contrada S. Cusumano ha rilevato importanti dati fuori norma perchè dotata di strumenti particolari (Rass sodar, misuratore di H2Se di NMHC) fondamentali per quantificare gli inquinanti immessi in atmosfera dagli impianti industriali di Augusta, Melilli e Priolo”.

“Proprio la centralina di Contrada S.Cusumano è stata esclusa dal progetto di Sistema della Rete di monitoraggio regionale”. “Ritengo sia estremamente necessario evitare categoricamente la  riduzione delle centraline di rilevamento  a tutela della qualità dell’aria e della salute dei cittadini. I monitoraggi della qualità dell’aria rappresentano la principale e la più attendibile fonte di informazione per la valutazione dell’inquinamento atmosferico, pertanto ho chiesto di integrare nel progetto la suddetta centralina poiché fornisce un contributo prezioso durante gli eventi di inquinamento di natura industriale”. “Apprendere che le centraline della Ex Provincia di Siracusa dal 1 gennaio 2016 non stanno fornendo i dati perché, come già successo in passato, non è stato rinnovato il  servizio di manutenzione è un fatto inaudito”. “I cittadini di una zona ad alto rischio come quella del SIN di Siracusa, Priolo, Melilli, Augusta devono avere il diritto di conoscere la qualità dell’aria che sono costretti a respirare ogni giorno”. “Mi associo all’appello dell’Assessore all’ambiente del Comune di Siracusa Pierpaolo Coppa, affinchè la Regione  si faccia carico di risolvere questa incresciosa situazione”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: