ULTIM'ORA

Infiorata di Noto 2016: un piano ad hoc di accoglienza per turisti e visitatori


infiorata noto - siracusatimes

immagine di repertorio

News Noto: è iniziata la settimana che ci condurrà a Noto2016, dal 12 al 15 maggio nella Città Patrimonio dell’Unesco; una quattro giorni che vedrà le delegazioni italiane e straniere, e i padroni di casa lavorare fianco a fianco sia nel contesto del VI Congresso delle Arti Effimere che nella realizzazione dei tappeti colorati nei tre siti prescelti, oltre alla storica via Nicolaci anche via Galileo Galilei e il terrazzo accanto al sagrato del Santissimo Salvatore.

Tante le iniziative di cultura, arte, spettacolo, musica che, accompagneranno il visitatore in una viaggio fantastico intorno al mondo in soli quattro giorni. Aspetto di grande importanza e per cui è stato creato un piano ad hoc è quello dall’accoglienza dei turisti e dei visitatori, e tutto il piano viabilità per gli stessi residenti. Predisposti due grandi parcheggi: uno nell’area di protezione civile per i bus, che dopo il pagamento del ticket, di 50 euro, potranno accompagnare i passeggeri in via Pola e rientrare nell’area di sosta; l’altro parcheggio è in contrada Zupparda, dove le auto (ticket di 5 euro a vettura) usufruiranno del servizio navetta,mentre i bus potranno accompagnare i turisti sino a piazza Bixio e rientrare al Palatucci. Altro piano riguarda la viabilita interna con una serie di divieti che riguardano transito, sosta e fermata per agevolare tutte le manifestazioni in programma soprattutto sabato 14 e domenica 15.

Intanto sono numerosi i turisti e visitatori che nello scorso fine settimana hanno affollato Noto grazie alle tante iniziative in corso ed all’Infiorata Preview organizzata dal Comitato Piano Alto Santissimo Crocifisso. Musica, performance, installazioni, laboratori, sfilate, esibizioni, sport ed esposizione di lavori artigianali che hanno animato le giornate di sabato e domenica quando di sera sono stati presentati i bozzetti dell’ Infiorata. I rappresentanti delle sei Associazioni cittadine, Culturarte, Istituto Matteo Raeli, Maestri Infioratori, Opificio 4, Perla del sud e Petali d’arte hanno illustrato tutte le caratteristiche di questa edizione, gli ospiti italiani e stranieri, le caratteristiche artistiche e tecniche degli spettacolari tappeti che verranno realizzati a partire da giovedì con i disegni nei tre siti. Inoltre il fine settimana, precedente l’Infiorata, ha visto anche lo svolgimento dell’XI edizione di Scuoleinferiore organizzata dall’Associazione Maestri Infioratori di Noto. Seguendo la scia del tema scelto per la XXXVII edizione dell’Infiorata “Tradizioni, miti e leggende”, anche gli studenti degli Istituti netini e quelli dell’Istituto d’arte di Militello Val di Catania si sono cimentati nella realizzazione dei bozzetti prima, selezionati in 8, e poi nella giornata di venerdì alle operazioni di spetalatura e del sabato alla posa, proprio, dei petali.

Via Rocco Pirri, parallela della via Nicolaci, come palestra per i futuri artisti dall’infiorata con decine e decine di bambini, i loro insegnanti ed ovviamente gli Infioratori dell’Associazione presieduta da Oriana Montoneri. Tutti premiati i bambini coinvolti ed i loro dirigenti,sensibili ed attenti a questa proposta artistica a cui si lavora già nei primi mesi dell’anno, nella cerimonia in Piazza Mazzini domenica sera nel contesto della manifestazione Infiorata Preview, organizzata dal Comitato Piano Alto Ss. Crocefisso. Come detto 8 sono stati i bozzetti selezionati e realizzati in via Rocco Pirri: Miti, storie e leggende dei corretti siciliani: “Rinaldo”, autore Vincenzo Bufalino, ad infiorare i bambini dell’Associazione Maestri Infioratori;  Colapesce, autori Salvatore e Francesco Salonia e Anna Mazza, Infioratori gli scolari della 3^ I.C. Maiore; L’inganno e la Kumiho (leggenda della Corsa del Sud), autore Emanuele Vasile, ad infiorare i bambini dell’Associazione Maestri Infioratori; La Rusalka sul lago (leggenda polacca), autori Carlotta Caruso, Nicoletta Fiore e Dalila Baglieri, ad infiorare gli studenti del Lìceo artistico Matteo Raeli; Fantasia azteca ( mito del Messico), autore Alessandro Leone, ad infiorare gli studenti del Lìceo artistico Matteo Raeli; La leggenda di Monterosso, autore Leon Albanese, 2^ I.C. Melodia; Odino, padre degli dei (mitologia tedesca), autore Davide Pisano, infioratori gli studenti dell’I.I.S.S. “Orlando” di Militello ; Bête du Gévaudon (leggenda francese), autore Federica Pignolo, ad infiorare la 4^ I.C. Aurispa

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: