ULTIM'ORA

Il Siracusano che insegna all’Us Navy a guardare il cielo stellato


immagine di repertorio

News: un ufficiale della Marina militare, nell’era dei satelliti e dell’elettronica più avanzata, ha riacceso il planetario spento da anni dell’Accademia navale di Annapolis, il college del Maryland che sforna i guardiamarina dell’Us Navy, e si è rimesso a distinguere le costellazioni del Piccolo e Grande Carro piuttosto che di Cassiopea e a ricercare la Polare. Parliamo di Alessandro Rinaldi è di Siracusa, ha 46 anni, si è sposato in America, è padre di due bimbi piccoli.

L’intervista rilasciata a “La Stampa” parla del suo incredibile lavoro negli USA (CLICCA QUI). Ha frequentato l’Accademia navale di Livorno, conseguito in Texas e Florida i brevetti di pilota di elicotteri per poi far parte dei reparti di volo. Ha compiuto missioni, si è imbarcato, è stato al comando di unità navali e ha anche prestato servizio presso lo stato maggiore. Un percorso importante ma non inusuale per un ufficiale che oggi indossa i galloni di capitano di fregata. Quel che quest’uomo non poteva sapere, però, è che sarebbe entrato anche nel grande libro della storia della Marina militare degli Stati Uniti.

«La Marina militare italiana non ha mai abbandonato la navigazione astronomica, che fa parte delle materie dell’Accademia navale di Livorno. Il sestante non è mai sbarcato dalle nostre navi, anche per una questione di cultura marinara» – dichiara Alessandro a La Stampa -. «Del resto, la volta celeste è la cosa più bella che si può vedere quando si è in mare».

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: