ULTIM'ORA

Il Palazzolo vince sull’Atletico Catania. I commenti di patron Cutrufo e di Felicetti


Felicetti Siracusa Times

Felicetti festeggiato da Strano dopo la rete del vantaggio

News Palazzolo Acreide: “Vittoria sofferta che è figlia di una prestazione di grande carattere e di un ottimo stato di forma ma per chiudere in bellezza serve fare punti anche a Troina e con il Rocca”.

Guarda già ai prossimi impegni, il fantasista gialloverde Luca Filicetti, che, con le sue giocate ed i suoi due gol, oltre ad essere stato il migliore in campo, ieri, ha consentito al Palazzolo di centrare la sedicesima vittoria stagionale e di riagganciare, dopo un lungo inseguimento, la zona play off.

Grazie al 2-1 sull’Atletico Catania, infatti, i gialloverdi, ora, sono in classifica insieme al Troina, formazione che gli iblei di Pippo Strano affronteranno domenica prossima in trasferta e che è già nei pensieri di Filicetti. “Abbiamo giocato contro un grande Atletico Catania che non rispecchia assolutamente la classifica che occupa – ha spiegato nel dopo-gara Luca Filicetti ma bisogna anche dire che nel primo tempo non eravamo stati fortunati. Siamo stati anche penalizzati dall’ingiusta espulsione di Calabrese, che ci ha reso il compito ancora più arduo, ma in dieci abbiamo lottato come dei leoni e siamo riusciti a conquistare un altro splendido successo. I miei gol sono solo frutto dell’allenamento e del lavoro che, insieme ai compagni, svolgo quotidianamente per rendere al massimo partita dopo partita. Stiamo andando molto bene ma non abbiamo ancora fatto nulla – ha aggiunto – bisogna continuare così fino all’ultima partita anche perché sarebbe un peccato non disputare i play off dopo un campionato di questo livello. Anziché fare calcoli, dunque – conclude – dobbiamo pensare a concentrarci sulla gara di Troina”.

Soddisfatto e molto provato anche il patron Graziano Cutrufo, che ha seguito la gara odierna con trepidazione soffrendo insieme ai suoi giocatori quando, nel finale, gli etnei hanno profuso il massimo sforzo per raggiungere il pari.

“Oggi la voglia di vincere del Palazzolo e la forza del gruppo hanno pesato non poco – ha tenuto a sottolineare Cutrufonon voglio commentare l’arbitraggio, che ci ha penalizzato in maniera inspiegabile anche in vista della trasferta di Troina, ma le traverse e l’occasione non concretizzata da Grasso quando eravamo sull’uno a zero avrebbero potuto mettere la parola fine ad una partita che, invece, si è complicata dopo il loro gol. I ragazzi, però, sapevano che bisognava dare l’anima ed hanno dimostrato ancora una volta di tenere molto alla maglia che indossano. Tutti, anche gli addetti ai lavori, – ha aggiunto il presidente – pensavano che per noi sarebbe stato impossibile colmare il distacco dalle prime, e invece, a due giornate dalla fine, siamo lì, a tre punti dal secondo posto, e possiamo ancora migliorarci. Godiamoci questa vittoria, che, lo sapevamo, non sarebbe stata facile da ottenere, e guardiamo alle prossime due gare con la consapevolezza di poter ancora recitare un ruolo da protagonisti. Il bello viene proprio adesso – conclude – e se continuiamo a giocare con questa determinazione possiamo solo chiudere in crescendo ed arrivare sempre più in alto”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: