ULTIM'ORA

Il Corteo Barocco di Noto protagonista a Mazzarino


il corteo barocco di noto a Mazzarino siracusa times

News Noto: trenta figuranti del Corteo Barocco di Noto sono stati protagonisti a Mazzarino, durante la festa patronale del Comune nisseno. Folklore, musica ma anche rievocazione, ha caratterizzato la kermesse, la cui sesta edizione è stata caratterizzata da “Il Seicento alla Corte dei Carafa”, rivisitazione delle origini del Comune nisseno. Diverse le associazioni in corteo, tra cui quella netina guidata per l’occasione dall’Araldo delle Grida Giuseppe Montalto.

Si tratta della quarta uscita stagionale dell’Associazione Corteo Barocco di Noto dopo il Gran Palio dei Tre Valli di Sicilia (a Noto), la sagra del Carciofo di Niscemi e l’Infiorata netina. Quella di Mazzarino è, tra l’altro, la seconda esperienza per il gruppo presieduto da Corrado Di Lorenzo, considerato che già lo scorso anno il Corteo Barocco fu protagonista in un centro che conta circa la metà degli abitanti di Noto ma che avverte un profondo legame con il passato e con la voglia di tramandare alle future generazioni, storia e tradizioni. Un po’ come avviene a Noto, con il Corteo Barocco che a Mazzarino è stato protagonista non solo con l’Araldo delle Grida, ma anche con il Gonfaloniere recante lo stendardo con i colori araldici della città di Noto, gli Ufficiali di Corte, i Senatori, il Sindaco, il Clero, le Coppie nobili, le damigelle  ecc.

“Davvero una bella esperienza – hanno sottolineato Angelo Vella e Corrado Papa a capo della spedizione – perché abbiamo riscontrato il forte senso di appartenenza di una comunità profondamente legata alle origini e alle tradizioni, proprio come avviene a Noto. Si tratta dell’ennesimo scambio culturale che arricchisce il nostro bagaglio e ci inorgoglisce perché la presenza di Noto nelle varie manifestazioni a cui partecipiamo, viene sempre sottolineata con grande enfasi”.

Le attività del Corteo Barocco di Noto non si esauriranno con la partecipazione di Mazzarino perché sarà un’estate di lavoro per il direttivo e i figuranti: a luglio è prevista la partecipazione a Nicosia (in occasione della Festa dei Cortei storici e gli Sbandieratori di Sicilia), mentre ad agosto una delegazione dell’associazione netina sarà di scena ad Itala nel Messinese per la tradizionale Festa della Montagna.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: