ULTIM'ORA

Il Città di Siracusa regola con un secco 2-0 un ostico Rende. Arena e Dezai regalano nella ripresa un successo meritato


Città di Siracusa _ Siracusa TimesNews Siracusa: Riscattata Lamezia e testa provvisoria del campionato. Il Città di Siracusa batte con un perentorio 2-0 un buon Rende e chiude nel migliore dei modi la prima parte della stagione. A segno, nella ripresa, il neo arrivato Arena e Dezai.

Sottil ripropone la stessa formazione che ha battuto la Cavese con i nuovi arrivati che vanno in panchina. Inizio difficile e i calabresi al 9’ si rendono insidiosi con Gigliotti, ma Viola c’è. Al 21’ azzurri dalle parti di De Brasi con Chiavaro, e tre minuti dopo ancora Gigliotti protagonista, ma spara alto da buona posizione.Minuto 39 Dezai va via in area mette in mezzo, ma non trova nessuno per il tap in vincente. Quattro minuti dopo è sempre l’ivoriano a rendersi pericoloso , ma la sua conclusione è da dimenticare.

Nella ripresa fuori Longoni e dentro Arena. E dopo 30’’ l’ex reggino potrebbe impattare meglio di testa. Al 47’ Catania si guadagna una punizione appena fuori area. Esemplare l’esecuzione di Arena e azzurri in vantaggio. Al 53’ Rende pericoloso con Mallamaci che, su punizione, impegna severamente Viola. Al 62’ Catania potrebbe chiudere i conti, ma il suo tiro è debole. Un minuto dopo Arena va via, Catania si sovrappone e mette in mezzo, Dezai non ci arriva di un nulla. Ancora Dezai devastante ma il numero nove davanti a De Brasi spreca a lato. Lo stesso ivoriano si rifà al 80’ siglando il 2-0. A cinque minuti dalla fine l’occasione del tris tocca ad Orefice, miracoloso De Brasi a negargli la rete. Mintui finali scoppiettanti con Barbiero e ancora Dezai che sfiorano la terza rete. Al 93’ Sanzone, entrato quattro minuti prima, si guadagna il rosso diretto per fallo su Baiocco.

Finisce fra il tripudio generale. Adesso si pensa alla seconda parte del campionato.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: