ULTIM'ORA

Cucina che vai… natura che trovi: “panelle e cazzilli”


Le panelle sono delle “frittelle di pasta e ceci” dello spessore di 2 o 3 millimetri e rettangolari (cm. 4×8). Si preparano facendo sciogliere a freddo 200 gr. di farina di ceci in ½ litro d’acqua con sale e prezzemolo. Si pone il recipiente sul fuoco e si rimescola continuamente sino ad ottenere una pasta piuttosto solida. Si spalma la pasta ancora fresca nelle apposite formette di legno e, quando è ben raffreddata, si stacca e si frigge in olio di semi ben caldo.

Se non si hanno le formette, si può spianare la pasta in una teglia e poi si divide in tanti rettangoli dalle dimensioni indicate. Le panelle si offrono spesso in coppia con i “cazzilli”; sorta di supplì di patate semplificati, ottenuti setacciando 1 kg di patate bollite e aggiungendo alla purea piuttosto densa, poco aglio ben tritato, prezzemolo, sale e pepe. Si formano poi piccole crocchette ovali che si friggono in olio di semi ben caldo.

Nella Sicilia orientale, prima di friggerle, usano passare le crocchette nella chiara dell’uovo battuta e nel pangrattato.

PS: Le dosi indicate in tutte le ricette, salvo indicazioni contrarie, si intendono per 6 persone

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: