ULTIM'ORA

Giornata mondiale della sindrome di down: “tu come mi vedi?”


News: si celebra oggi il World Down Syndrome Day, la Giornata mondiale sulla Sindrome di Down giunta alla sua 11esima edizione. Il tema del 2016 è “vivere una vita ricca di relazioni sociali soddisfacenti grazie al supporto della comunità, della famiglia, degli amici, dei colleghi di lavoro”, dicendo “no” alla discriminazione e ai pregiudizi. CoorDown Onlus ha lanciato una campagna di sensibilizzazione attraverso il video How do you see me?, nel quale recita anche l’attrice Olivia Wilde. La protagonista è AnnaRose, una giovane ragazza con sindrome di Down che racconta la sua vita.

Il breve film viene presentato oggi alla Conferenza del World Down Syndrome Day dal titolo “My Friends, My Community” – The benefits of inclusive environments for today’s children and tomorrow’s adults” che si terrà a New York nel quartier generale dell’Onu.

La storia di AnnaRose. La vita di AnnaRose è piena di significato, ricca di opportunità, di amicizie e di affetto ma anche di sfide e momenti di difficoltà. Questa vita prende forma sullo schermo grazie all’attrice Olivia Wilde. La metafora intende stimolare una riflessione su come le persone con sindrome di Down vedano se stesse e su come siano spesso vittime di discriminazioni basate su preconcetti e aspettative stereotipate.

La Giornata mondiale sulla sindrome di Down è un appuntamento internazionale, sancito ufficialmente anche da una risoluzione dell’Onu, nato per diffondere una maggiore consapevolezza sulla sindrome e per promuovere il rispetto e l’integrazione. La scelta della data del 21 marzo non è casuale: la sindrome di Down, detta anche Trisomia 21, è caratterizzata dalla presenza di un cromosoma in più (tre invece di due) nella coppia cromosomica numero 21 all’interno delle cellule.

Siracusa: “Vietato dire Non ce la faccio”. E’ lo slogan dell’iniziativa di oggi al campo scuola “Pippo Di Natale” che vede anche Siracusa ricordare la giornata mondiale sulla sindrome Down. L’assessorato alle Politiche educative del Comune ha, infatti, patrocinato l’iniziativa della sezione territoriale di Siracusa della Aipd, l’Associazione italiana persone down, che prevede lo svolgimento di attività ludico-sportive a cui partecipano diverse scolaresche della città.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: