ULTIM'ORA

Gelate di Pachino e Portopalo 2014, servono più fondi per coprire i danni


Resized-41L7M

Alcuni danni provocati dalla gelata del 31 gennaio 2014

News: non è sufficiente il milione di euro, stanziato dalla Commissione Bilancio dell’Assemblea regionale Siciliana, per far fronte ai danni verificatisi nella notte del 31 dicembre 2014 che hanno devastato numerosi terreni agricoli fra Pachino e Portopalo.

Sulla vicenda interviene il parlamentare regionale Vincenzo Vinciullo che sottolinea la necessità di reperire 3 milioni di euro entro la prossima settimina, in occasione dell’approvazione della Finanziaria, per cercare di risolvere il problema.

“Ricordo a tutti – afferma il deputato – che il 29 dicembre 2015 è stato approvato un mio ordine del giorno con il quale il Governo regionale si era impegnato a ripristinare la dotazione finanziaria originale della Legge 499/99, destinata alle imprese agricole, pari a 8,8 milioni di euro, che, con le variazioni di bilancio era stata impegnata per un diverso utilizzo,  al fine di non perderli.

Il Governo, nel presentare il Disegno di Legge sul Bilancio si è dimenticato di indicare queste risorse e di conseguenza ho dovuto presentare l’emendamento che stanzia 1 milione di euro che ritengo essere assolutamente insufficiente per pagare i danni provocati agli agricoltori della zona sud della provincia di Siracusa, che hanno visto la propria attività distrutta durante la gelata del 31 dicembre 2014.

Pertanto – prosegue Vinciullo – invito il Governo Crocetta ad essere rispettoso della volontà del Parlamento e a presentare immediatamente in aula un emendamento che integri il milione di euro, da me fatto stanziare, con ulteriori 7,8 milioni o, in alternativa, ci faccia sapere dove, come e quando ha trovato o troverà gli altri 4 milioni di euro per pagare i danni agli agricoltori siracusani e dove troverà gli altri 3,8 milioni di euro che erano destinati sempre al comparto agricolo”. 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: