ULTIM'ORA

Francofonte: il meetup Movimento Cinquestelle Francofonte lancia l’allarme sicurezza per il paese


Francofonte Siracusa Times

News Francofonte: il meetup Movimento Cinquestelle Francofonte in un comunicato denuncia il forte aumento di furti a danni dei cittadini.

“Una preoccupante recrudescenza di furti, rapine, scippi e atti di vandalismo si sta registrando in questo periodo a Francofonte. Da mesi serpeggia un certo allarme e non poca preoccupazione tra tanti cittadini che lamentano furti e talvolta anche rapine compiute da malfattori, ad oggi ignoti, sia di notte che di giorno. Questi reati stanno generando forte allarme sociale perché creano disagio nei cittadini colpiti nell’intimità della loro vita quotidiana e soprattutto tra i cittadini più anziani che diventano facile preda per i delinquenti, sia in casa che per strada”.

“Tramite un atto formale con oltre cento firmatari, alcuni cittadini hanno denunciato al Sindaco, al Prefetto e al Questore di Siracusa e alla locale stazione dei Carabinieri, la preoccupante crescita del fenomeno che non risparmia neanche il materiale utile alla locale agricoltura (ad esempio, quello del circuito idrico per l’irrigazione) che sottratto, crea ingenti danni alla già precaria economia locale. Inoltre, si lamenta lo scarso controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine”.

“Tra l’altro ci risulta che da diversi mesi il SILPoL, il sindacato della polizia municipale, ha cercato il dialogo col Sindaco e l’assessore Gallo, purtroppo senza nessun risultato, perchè costoro hanno alzato un muro di gomma, dimostrando di non avere nessun interesse per i problemi della sicurezza urbana. Occorre agire sulla prevenzione onde evitare che Francofonte si trasformi in un luogo in cui vige la legge della giungla. Ma un Comune penalizzato dall’insufficienza di personale delle forze dell’ordine (pochi uomini e ancor meno mezzi) è chiaro che non riesce ad arginare il fenomeno sempre più in crescita”.

Il meetup Movimento Cinquestelle Francofonte, impegnato anche ad avviare un’interrogazione sulla sicurezza al Prefetto di Siracusa, chiede: “l’invio stabile di polizia e carabinieri; che ci si doti di un sistema di videosorveglianza all’avanguardia; l’assunzione di nuove leve nella polizia urbana e soprattutto, che quest’ultima venga messa nelle condizioni di operare al meglio e in sicurezza, cominciando a fornirle la cosa più banale e, tuttavia, essenziale : la “Paletta”!!”

“Infine, – concludono- alla luce delle dinamiche che stanno caratterizzando il fenomeno, ci domandiamo se gli inquirenti stiano valutando l’ipotesi investigativa che gli artefici possano far parte di un’ organizzazione e quindi, si potrebbe configurare il reato di associazione a delinquere o al contrario, ci troviamo di fronte ad una situazione incontrollabile e frutto di una disperazione individuale che spinge a delinquere?”.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: