ULTIM'ORA

Francofonte: il circolo “Mille Papaveri Rossi” presenza una mozione di sfiducia al Sindaco


Mille Papaveri Rossi Francofonte Siracusa Times

News Francofonte: il circolo “Mille Papaveri Rossi”, rappresentati in consiglio dalla Dott.ssa Alessia Piccione, ha presentato una mozione di sfiducia al Sindaco, l’arch. Salvatore Palermo.

Nella mozione si legge che: “la motivazione è di natura giuridico-amministrativa, cioè riferita alle sue inadempienze e violazioni rispetto al programma amministrativo di governo, depositato dallo stesso Sindaco al Comune al momento della presentazione della propria candidatura. L’amministrazione comunale, a distanza di tre anni,non solo non è stata in grado di rilanciare la città di Francofonte sul piano economico, sociale e culturale ma ne ha peggiorato la situazione con scelte scellerate sul piano economico, sociale e culturale con una assoluta mancanza di progettualità per il rilancio dell’agrumicoltura locale o di altri settori produttivi”.

Si legge ancora nella mozione: “il dato politico serio è quello di trovarci dinanzi ad una A.C. mediocre, irresponsabile, incapace, vittima di logiche politiche partitiche, che arriva a chiudere spudoratamente gli occhi dinanzi a palesi conflitti di interessi”.

“Questa amministrazione evidentemente non è più meritevole, dopo tre anni dal suo insediamento, della fiducia dei cittadini Francofontesi e dunque merita di essere sfiduciata, dall’organo competente e garante del rispetto dei cittadini e della democrazia che è il Consiglio Comunale, per il bene dei cittadini e per il rilancio dell’azione politica amministrativa stessa. A mancare in questi anni è stato proprio questo:una programmazione-progettazione seria e soprattutto un programma elettorale presentato ma non rispettato”.

Inoltre, il circolo si rivolge anche ai consiglieri di maggioranza e di opposizione di firmare la mozione: “per aprire una seria e costruttiva crisi politico-amministrativi che porti alle elezioni anticipate per il bene dei cittadini di Francofonte disillusi e traditi dalla amministrazione Palermo”. 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: