ULTIM'ORA

Francofonte. Ieri sera seduta di Consiglio comunale ed è subito scontro


News Francofonte: si è svolta ieri sera seduta di Consiglio comunale. La seduta di ieri sera ha suscitato non poche polemiche. “Ieri sera si è tenuto una seduta di Consiglio Comunale ove la parola d’ordine era: “propaganda politica” – commenta il meetup M5S per FrancofonteC’è stato chi ha provato a sabotare gli ordini del giorno, compresa l’approvazione della previsione di bilancio e non riuscendoci ha ben pensato di abbandonare l’aula, fregandosene di rappresentare gli interessi dei cittadini; chi, per evitare di essere strumentalizzato, si è alzato e giustamente arrabbiato, ha dovuto fare altrettanto; chi, invece è rimasto, non ha avuto nulla da dire sulla strategia di gestione dei rifiuti”.

“E sempre all’unanimità, nessun consigliere è stato curioso di sapere dove va a finire la nostra raccolta di materiali differenziati. E poi c’è il nostro Signor Sindaco che, per una volta, si arrabbia di fronte all’incoscienza e alla mancanza di responsabilità di coloro che facendo ostruzionismo, rischiano di far vivere al Comune, una situazione di stallo generale ma è anche vero che il nostro caro Signor Sindaco dovrebbe riflettere sul fatto che forse sta raccogliendo i frutti di ciò che ha seminato”.

“Positiva solo l’approvazione del regolamento per l’asilo nido comunale quantomeno, la struttura per cui sono stati spesi oltre € 470mila, non rischia di trasformarsi in cattedrale nel deserto ma non abbassiamo la guardia, perchè le modalità di assegnazione della gestione, potrebbe trasformarsi in strumento di campagna elettorale”.

Polemizzano anche i consiglieri Amedeo Castania, Francesco La Rosa, Davide Basso, Anna Ciuciulla ,Coletta Dinaro e Angela Cunsolo. “Attualmente e già da tempo, vi è una reale impossibilità da parte di questa amministrazione di governare il paese e l’amministrazione comunale, con il Sindaco in testa, continua a fare orecchie da mercante!”

“Ieri sera abbiamo assistito alla prova eclatante di una scissione oramai insanabile, che di fatto non legittima la prosecuzione del mandato del Sindaco, che dovrebbe opportunamente dimettersi”. 

“L’Ente, già diffidato dal nominato Commissario per l’irragionevole ed ingiustificato ritardo nell’approvazione del più importante strumento di programmazione, ha tirato un respiro di sollievo, grazie alla presenza in aula di noi consiglieri di opposizione”.

“Infatti, nonostante abbiamo ritenuto di astenerci  dalle scelte programmatiche dell’amministrazione comunale, mantenendo il distacco e la  disapprovazione già in passato manifestata, con il dovuto senso di responsabilità e con la nostra presenza in aula, abbiamo garantito la prosecuzione dei lavori del consiglio comunale, scongiurando ulteriori conseguenze negative per il comune di Francofonte e per i cittadini  Francofontesi”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: