ULTIM'ORA

Francofonte: emergenza furti nelle campagne, convocato tavolo tecnico per lunedì


francofonte2_9

News Francofonte: è stato convocato per lunedì 15 giugno alle ore 18, presso la sede del Palazzo comunale, un tavolo tecnico con le associazioni agricole di categoria, consorzi, cooperative che gestiscono il sistema di irrigazione dei terreni agricoli. Il tema principale della riunione sarà l’emergenza dei furti di saracinesche, tubi e dei beni strumentali che permettono l’irrigazione nella stagione estiva dei terreni agricoli.

L’incremento esponenziale di tali furti provoca delle conseguenze negative non solo dal punto di vista della produzione, ma anche sotto il profilo economico. L’incontro avrà l’obiettivo di suggerire misure correttive e risolutive allo specifico problema, da concordare con tutte le forze dell’ordine presenti nel territorio e sua Eccellenza il Prefetto.

“Premesso che il comparto agrumicolo versa già per fattori esterni in grave difficoltà, mi trovo davanti a una problematica molto onerosa per i produttori agricoli, miei concittadini – ha affermato il Sindaco, l’arch. Palermo. L’incremento dei furti di beni strumentali funzionali al sistema di irrigazione del prodotto rischia di mettere in ginocchio un settore, come sappiamo, già in difficoltà per varie problematiche connesse alla vendita e alla distribuzione. Il blocco della fase irrigua della produzione di agrumi dovuta ai furti crea danni alla qualità delle arance francofontesi riconosciute in tutti i mercati; oltre al danno economico – finanziario enorme, infatti, la sostituzione di questi beni strumentali fa incrementare i costi di gestione all’interno delle associazioni agricole con la logica conseguenza che i produttori devono contribuire in maniera straordinaria affrontando spese non previste nel ciclo produttivo, aggravando una situazione difficile. Bisogna dare fiducia e sicurezza agli operatori, che quotidianamente, con atteggiamento che definirei quasi eroico, si impegnano e lavorano gli agrumeti; oggi si rischia anche per andare nei campi a lavorare”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: