ULTIM'ORA

Francofonte: ‘Come un battito di ali’ il romanzo d’esordio della diciassettenne Noemi Sanzà


Noemi Sanzà Siracus Times

News Francofonte: si chiama ‘Come un battito di ali’ il romanzo d’esordio della diciassettenne francofontese Noemi Sanzà. La giovane scrittrice, che frequenta il terzo anno del Liceo Scientifico ‘Elio Vittorini’ di Francofonte dice a proposito di se stessa – “mi ritengo una ragazza timida e riflessiva, ma quando scrivo riesco a tirare fuori tutto ciò che ho dentro e che non riesco a dire”. Delicata ma forte, come la protagonista Elizabeth, che descrive così – “ è fragile come un vaso di vetro soffiato, tuttavia non si arrende mai fino alla fine della storia e lotta per impedire a quel vaso di danneggiarsi. L’ho resa forte come dovrebbero essere oggi tutti gli adolescenti perché – ammette – anche noi abbiamo la forza per rialzarci”.

Scopre per caso di avere la passione per la scrittura ed è lei stesso a raccontarlo – “ho ricevuto come regalo per la cresima un pc che aveva un programma nel quale potevo appuntare un mio diario quotidiano. Appena l’ho riletto ho capito di aver raccontato la mia storia”. Da quel momento in poi decide di cimentarsi nella scrittura in quanto – “scrivere per me è liberatorio. Mi piace fermarmi per potere leggere e scrivere”.

È lei stessa a confidare come è nato il suo romanzo – “avevo già scritto un primo libro intorno ai quattordici anni, ma allora ho deciso di non presentarlo. Appena ho finito di scrivere ho capito che dovevo pubblicarlo”.

Del suo motto ‘forza e coraggio’ la determinata autrice ne ha fatto uno stile di vita- “ci sentiamo impotenti sono perché siamo ancora adolescenti, però dobbiamo avere il coraggio di superare gli ostacoli. Ogni piccola cosa è importante per costruire il nostro avvenire e dobbiamo iniziare a lavorare fin da ora”.

In quest’avventura è stata incoraggiata e seguita dai genitori – “loro sono i miei pilastri, mi hanno sempre sostenuta e mi hanno permesso di volare con le mie ali”. Ha gli occhi che brillano di felicità la mamma Rita, che dichiara – “Noemi decide veramente per se stessa, è obiettiva, ma allo stesso tempo mi ascolta e le auguro di cuore di realizzare ciò che veramente desidera”.

Nel momento in cui ha saputo che la sua opera sarebbe stata pubblicata, è stato un susseguirsi di emozioni – “non mi sono subito resa conto, ma pian piano ho metabolizzato e quando ho avuto il libro tra le mani mi sono detta: ci sono riuscita” – ricorda emozionata la scrittrice.

“Non so quale sarà la mia strada, ma spero che la scrittura possa portarmi verso una direzione che mi permetta di far diventare la mia passione una professione” – conclude la Sanzà.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: