ULTIM'ORA

Francofonte. “Il binomio della morte”, ieri sera la presentazione del libro di Francesca Scuccia


@Cristina Corridore

News Francofonte: si è svolta ieri sera, presso l’ex chiesa di San Cristoforo, la presentazione del volume d’esordio di Francesca Scuccia “Il binomio della morte”.

Di fronte a un folto pubblico intervenuto per l’occasione, l’autrice, che ha dialogato con la dott.ssa Alessia Piccione, ha raccontato la genesi del romanzo.

All’inizio sono intervenuti il sindaco Palermo che si è congratulato con l’autrice e che ha definito il libro: “intrigante, appassionante e interessante”. Poi la parola è passata all’assessore La Rocca che ha sottolineato l’importanza di sposare la cultura e ha ricordato come l’autrice abbia:“approfondito tematiche importanti, molto pregnanti di idee, particolari di contenuti e con un messaggio forte”. E’ intervenuta anche la dott.ssa Vitalba Noto, che ha ringraziato l’autrice per il testo donato alla biblioteca civica.

La dott.ssa Piccione ha dapprima introdotto il libro e ha elogiato la capacità naturale di sintetizzare una storia che apre mondi infiniti: “una storia che coinvolge diversi personaggi, ambientata nella Catania del 2017”. 

Il binomio della morte nasce dalla voglia di rendere noto ciò che c’è scritto senza giri di parole – racconta l’autrice. Nulla può essere frainteso, tutto è come deve essere raccontato con le parole che servono. Il binomio sono i due elementi fondamentali del romanzo, gli ambienti e poi c’è la bramosia di potere, che porta indissolubilmente alla morte”. 

“Il libro, scritto in un mese, – spiega ancora Scuccia -nasce un po’ per caso, un pomeriggio durante un mio incontro con DUB (Francesco Pagano). Ci stavamo scambiando dei testi e a un certo punto, quando ha saputo che già in passato avevo scritto romanzi, mi ha suggerito una storia da raccontare”.

Un elemento evidenziato dal Prof. Gaudioso e che fanno de “Il binomio della morte” un romanzo unico, è la sensibilità femminile con la quale vengono trattati argomenti a volte duri. Altro aspetto sottolineato e che mostra la cura con cui è stato scritto il volume, è la musica. Infatti, ci sono tanti riferimenti a canzoni attuali. Insomma, un libro che non va soltanto letto, ma accompagnato da un sottofondo musicale.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: