ULTIM'ORA

Francofonte aderisce all’iniziativa “Micro-work: fare rete per il Microcredito e l’occupazione”


microcredito Siracusa Times

Immagine di repertorio

News Francofonte: completato l’inter-buracratico concernente l’apertura dello sportello informativo sul Microcredito e autoimpiego.

Il Comune di Francofonte attraverso una manifestazione di interesse ha aderito al progetto “Micro-work: fare rete per il Microcredito e l’occupazione”. Il progetto nasce con la finalità di contribuire al rafforzamento del microcredito quale strumento di politica attiva del lavoro. Fondamentale si rivelerà l’ampliamento della rete degli Sportelli informativi territoriali già attivati dall’Ente Nazionale per il Microcredito in alcune regioni italiane al fine di promuovere, informare, supportare e guidare il cittadino all’utilizzo degli strumenti di microcredito per l’autoimpiego attivi nei vari territori. Il progetto è cofinanziato dai due PON del fondo sociale europeo 2007-2013 nell’ambito di un accordo di collaborazione istituzionale tra l’Ente nazionale del microcredito  e  il ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Lo sportello informativo del Comune darà tramite dei dipendenti comunale, formati attraverso corsi organizzati dall’Ente Microcredito, una consulenza completa sulle possibili opportunità  imprenditoriali che le materie legislative-bancarie disciplinano. In questo scenario il Comune funge da intermediario tra gli utenti  e i professionisti qualificati del settore, i primi dopo una prima consulenza saranno messi in contatto con gli operatori del settore.

Il Sindaco, Palermo Salvatore, dichiara: “Considerando il periodo storico di difficoltà finanziarie ed economiche dovuti alla crisi occupazionale lo sportello informativo sul microcredito nasce come strumento messo a disposizione dei miei concittadini con l’obbiettivo di essere un concreto aiuto per gli imprenditori che attraverso un idea vogliono fare impresa, che cercano di intraprendere un percorso difficile oggi, quello dell’imprenditore, con notevoli rischi oggettivi.

L’Apertura dello sportello è il primo passo verso una forma di impresa  più  globale  per dare un concreto aiuto al cittadino che con difficoltà si muove e si orienta sul mercato del lavoro. Vogliamo attivare attraverso questo sportello una politica informativa sulle opportunità/possibilità che un imprenditore o un cittadino può avere, e che purtroppo a volte per mancanza di informazioni non riesce ad intercettare perdendo possibili opportunità lavorative. Voglio sottolineare che lo sportello non ha alcun costo sulle casse comunali in quanto la convenzione con il Microcredito è gratuita e gli operatori dello sportello sono impiegati comunali che dedicheranno parzialmente il loro orario lavorativo all’attività di consulenza, senza aggiunta di ore in più e di conseguenza senza costi in eccedenza per il Comune.

Lo sportello rimarrà aperto una volta a settimana, con orari e giorno da definire, mentre il servizio on line dello sportello sarà consultabile nel sito ufficiale del comune per aggiornare gli utenti.

Sono certo che se da un lato lo sportello non risolverà la crisi occupazionale del nostro territorio dall’altro credo fortemente che possa essere uno strumento concreto al servizio dei cittadini all’interno del  complicato e difficile mercato del lavoro”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: