ULTIM'ORA

Floridia: gli studenti dell’istituto “S. Quasimodo” incontrano la Polizia Ferroviaria di Taormina


polfer-treniNews Floridia: la Polizia Ferroviaria di Taormina, dopo i successi degli incontri presso le scuole registrati negli anni scorsi, ha ripreso l’attività di divulgazione con gli studenti per parlare di sicurezza ferroviaria raggiungendo, questa volta, circa 180 bambini  dell’Istituto Comprensivo “S. Quasimodo” di Floridia.

Il personale della Polfer, opportunamente formato presso le Scuole di Specializzazione di Cesena e di Nettuno, ha sensibilizzato i ragazzi sui pericoli esistenti in ambito ferroviario, guidandoli attraverso un percorso di interazione che li ha indotti a riflettere sui rischi, talvolta letali, legati ad alcuni comportamenti tenuti dai giovani. Una volta individuati  i rischi, sono stati evidenziati gli accorgimenti da adottare per essere protagonisti della vita sociale senza mettere a repentaglio la propria integrità fisica.

I poliziotti “saliti in cattedra” hanno improntato la lezione sia attraverso fasi prettamente oratorie e sia attraverso la proiezione di filmati e presentazioni con cui è stato mostrato come camminare lungolinea, magari anche con le cuffie, oltrepassare la linea gialla in Stazione oppure  attraversare i binari senza munirsi dei sottopassaggio o attraversare i passaggi a livello con le sbarre chiuse, non sono pratiche “cool”, poiché non risparmiano la vita. E non è un caso se il Progetto ideato dal Servizio Polizia Ferroviaria in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione si chiami proprio “Train to be cool”. Infatti, la parola train, in inglese, oltre al significato più noto di “treno”, indica anche il verbo “apprendere”. “Cool”, invece, termine moto usato tra gli adolescenti significa “essere di tendenza”. I ragazzi quindi, tramite il messaggio sulla sicurezza in ambito ferroviario “apprendono ad essere di tendenza”, dove questa volta la tendenza non è il conformarsi a regole sociali pericolose ma porre in essere comportamenti che, nella loro normalità e semplicità, salvano una vita.

Gli studenti ed il corpo docente della scuola di Floridia sono rimasti entusiasti delle tematiche trattate e del modo in cui sono stati posti argomenti non facili. In particolare è stato apprezzato il diverso approccio tecnico-oratorio tenuto nei confronti dei 50 bambini della scuola elementare e dei 130 ragazzi della scuola media, distinguo necessario poiché i ragazzi ricadevano in fasce di età con diverso grado di sensibilità e di attenzione.L’apprezzamento è stato così ampio, che il Preside dell’Istituto Comprensivo “S. Quasimodo” di Floridia ha già preso i contatti con i responsabili del progetto per ripetere l’esperienza il prossimo anno scolastico.

Tuttavia, la Polfer non aspetterà il prossimo anno scolastico per parlare di sicurezza e legalità nelle scuole. Infatti,  sono già stati calendarizzati, altri incontri in numerose scuole di ordine e grado della Sicilia Orientale.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: