ULTIM'ORA

Siracusa, approvato all’Ars l’emendamento “Salva Provincie”: fine della protesta per i dipendenti di Siracusa Risorse


img_6480News Siracusa: la battaglia è finita e hanno vinto i lavoratori Siracusa Risorse. Hanno potuto abbassare le armi della protesta nella loro roccaforte, l’ex consorzio agrario,e finalmente tornare a casa dalle loro famiglie. Un esito incerto fino all’ultimo momento, poi la conferma dall’ARS, al parlamento siciliano, che approva l’emendamento che stanzia risorse ai precari delle province.

“In questi 23 lunghi giorni -raccontano i dipendenti della partecipata dell’ex Provincia- abbiamo rincorso come dei forsennati ogni notizia utile, ogni diretta streaming di Commissione Bilancio e ARS, analizzando ogni singolo intervento di ogni singolo deputato, cercando spiragli di speranza. Speranza e conforto cercata anche nelle parole di Padre Salvatore Arnone durante la messa del 22 Novembre organizzata qui al presidio. Una speranza inseguita sino a ieri alle 20:36 quando da un nostro pc collegato ad internet con un pennino al presidio, abbiamo visto ed udito con nostri occhi ed orecchie che, all’Ars, l’art. 9.2 che riguarda le ex Province, veniva votato ed approvato. Un’esplosione di gioia e di liberazione ha invaso il presidio, il tetto e la torretta dell’ex Consorzio Agrario. Increduli, anche stamani, ma coscienti che la guardia non va abbassata e che l’iter, tutt’altro che finito, andrà seguito con lo stesso impegno messo fino ad oggi”.

Si esprime soddisfatto anche il Presidente della commissione Bilancio all’Ars, Vincenzo Vinciullo: “Così come avevo ampiamente annunciato e così come avevo più volte dato assicurazioni, il Parlamento Siciliano, ha approvato il provvedimento, con le quali stanzia le risorse per i precari. Si conclude così, per quest’anno questa vicenda, non sempre esaltante, ma che dimostra ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, che io gli impegni li mantengo sempre e che ciò che dico faccio sempre. Tutto questo, senza spirito di polemica nei confronti di alcuno, ma con lo spirito positivo di sanare tutte le ferite e le menzogne, che in quest’ultimo anno sono state diffuse quasi sempre ad arte e che hanno sbandato i lavoratori”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: