ULTIM'ORA

Noto, “Documentaria”: aperte le iscrizioni per partecipare alla quinta edizione del Festival


News Noto: cambia mese, da novembre a dicembre, ma non cambia la sua mission e la sua natura quella di un festival dedicato alla crescente e originale produzione documentaria italiana e internazionale. “Documentaria Noto” è ideato ed organizzato dal Collettivo FrameOff, con il patrocinio del Comune. Il bando per partecipare alla manifestazione è stato lanciato in questi giorni.

“Il Festival nasce dalla consapevolezza di un ritorno necessario del reale nell’arte cinematografica e della sua implicita urgenza di raccontare e raccontarci – spiegano gli organizzatori. Frutto di un lavoro, che ci accompagna ormai dal 2014,  e di una spinta costante verso la conoscenza e l’incontro con diverse visioni sul mondo, Documentaria Noto giunge alIa 5ª edizione, un traguardo importante per noi che viviamo in una terra lontana dagli scenari di festival documentari su scala nazionale e internazionale”.

Cinque i giorni in cui si snoderà questa edizione e, attorno alle serate dedicate alla proiezione dei film (6 in tutto) selezionati per il concorso “Visioni dal reale” (venerdì 15, sabato 16 e domenica 17) in programma al Teatro Tina Di Lorenzo di Noto sono stati confermati tutti gli appuntamenti collaterali.

Dalla sezione “Visioni fuori concorso”, le proiezioni, ai Bassi di Palazzo Ducezio venerdì 15 e sabato 16, di documentari italiani e stranieri scelti dalla Direzione Artistica, al Focus Day (domenica 17), dai Workshop di Alta Formazione (venerdì 15, sabato 16 e domenica 17)  quattro in tutto e sempre inerenti gli aspetti tecnico-formativi del mondo della creazione filmica e della sua distribuzione, al pieno coinvolgimento degli studenti con la“Giuria Scuola”.

La Retrospettiva (mercoledì 12 e giovedì 13 ai Bassi di Palazzo Ducezio) aprirà la “cinque giorni” di DocumentariaNoto e avrà come figura centrale un’autentica icona italiana del mondo documentaristico, che gli organizzatori renderanno noto nei prossimo giorni.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: