ULTIM'ORA

Cucina che vai… Natura che trovi: “sarde a beccafico”


Occorrono 1 kg. e mezzo di sarde piccole e fresche, 180 gr. di pangrattato, 100 gr. di acciughe sotto sale, un pugno di pinoli ed uno di uva sultanina, il succo di 1 limone, prezzemolo, sale, pepe, 1 cucchiaio di zucchero ed olio d’oliva.

Rosolate il pangrattato con qualche goccia d’olio e, quando avrà acquistato colore, versatene i 2/3 in una terrina, incorporandovi l’uva sultanina, i pinoli, il prezzemolo ed i filetti d’acciuga, il tutto ben tritato. Aprite le sarde lasciandole attaccate al dorso, togliete la testa e la lisca e riempitele con il composto preparato. Arrotolate e disponetele su di una pirofila l’una accanto all’altra, separandole con foglioline d’alloro. Cospargete il rimanente pangrattato ed il succo di limone zuccherato.

Completate con un filo d’olio ed infornatele.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: