ULTIM'ORA

Come mantenersi in forma anche d’estate: consigli pratici per l’attività sportiva al mare


sport-racchettoni-spiaggia-

Se le alte temperature un po’ limitano la pratica di alcune discipline sportive, l’estate può comunque rappresentare l’occasione per cimentarsi in attività alternative, magari mai provate, che uniscono la necessità di “muoversi” per mantenersi in forma ad una ulteriore opportunità di divertimento.

Sono davvero numerosi gli sport acquatici o da spiaggia praticabili anche dalle nostre parti. Ce ne sono per tutte le età e per tutti i livelli di forma fisica, alcuni più “soft” altri un po’ più “rischiosi” e adrenalinici. Vi proporremo qui di seguito dei suggerimenti, magari qualcuno di voi abbacchiato dall’umidità e dai 35 gradi di media, potrebbe ritrovare lo sprint per partire ed allenarsi anche sotto il solleone.

Le raccomandazioni sono sempre le stesse: non strafare, evitare le ore di punta, idratarsi e proteggere le parti del corpo esposte al sole.

Giocare a racchettoni o con i tamburelli
Palleggiare con i racchettoni in spiaggia, consente di perdere fino a 400 calorie in un’ora, si tratta di un gioco alla portata di tutti e non ha particolari controindicazioni. Inoltre se praticato per almeno 40 minuti, consente di svolgere un lavoro aerobico che fa bene al sistema cardiovascolare. Buono il lavoro svolto per tonificare i muscoli delle gambe. Un difetto, lavora solo un braccio.

Nuotare in mare
Anche il nuoto in mare è praticamente uno sport alla portata di tutti. Spiaggia e scogliera si prestano entrambe alla pratica di questo attività. Più leggero rispetto allo sforzo fisico di quando viene praticato in piscina, è comunque uno sport completo che per un’ora di lavoro a ritmo moderato ci può far bruciare circa 400 calorie. Importante dire che questa è un’attività amica della circolazione e che inoltre non grava sulle articolazioni anzi ne aiuta il movimento senza i traumi da impatto con il suolo.

Giocare a beach volley
Il beach volley è tra gli sport estivi più praticati in tutte le spiagge italiane. Quasi tutti i lidi, oggi, sono dotati di un campo a disposizione dei propri clienti. Con questo sport si possono bruciare fino a circa 600 calorie in un’ora di gioco. Si suda davvero molto e lo forzo che si fa con scatti, salti a rete e recuperi è notevole. E’ pertanto sconsigliato praticarlo nelle ore calde. Richiede una forma fisica di base se non si vuol rischiare di incorrere in stiramenti o contratture, quindi meglio avere gambe e braccia allenate.

Canoa in mare
Optare per qualche bella pagaiata in canoa è un vero toccasana per chi vuole godersi l’acqua del mare a debita distanza dal caos della spiaggia e andare in perlustrazione tra le baie e le calette in modo ecosostenibile. Moltissimi benefici che riguardano innanzitutto il coordinamento dei movimenti e la postura. Ne trarranno beneficio, infatti, i muscoli del tronco ed in particolare dorsali e deltoidi. Si riusciranno a bruciare circa 300 calorie in un’ora se si mantiene l’andatura da passeggiata, utile anche per farvi godere le bellezze acquatiche e paesaggistiche.

Jogging e caminata sulla sabbia
Lo jogging sulla battigia, consente di bruciare fino a 600 calorie in un’ora e bisogna praticarlo almeno per 30 minuti se si vogliono ottenere dei buoni risultati. Se non si è allenati si può cominciare con 15 minuti a ritmo lento per poi aumentare gradualmente tempo e velocità. Si può anche optare per la camminata sostenuta sulla sabbia, che permette sempre in un’ora, di bruciare fino a 400 calorie.

Aerobica in acqua bassa
Saltare, camminare, correre e galleggiare in acqua, é quanto potrete fare immersi in acqua bassa. Attiverete il meccanismo aerobico per bruciare qualche caloria, tonificherete i muscoli delle gambe, i glutei, gli addominali e con qualche piccolo accorgimento ed esercizi specifici anche i muscoli del tronco e degli arti inferiori. Se seguiti da istruttrice in una vera e propria lezione di acquagym i risultati sono davvero tangibili con un dispendio energetico di circa 500 calorie in un’ora.

Windsurf
Se non siete tipi adatti a passare le giornate facendo passeggiate, aerobica in acqua bassa, o balli di gruppo sulla battigia, questo sport potrebbe fare per voi. È uno sport sia aerobico che anaerobico, che coinvolge tutti i muscoli del corpo, sia per mantenere l’equilibrio che per governare la tavola, permettendo di bruciare circa 400 calorie in un’ora. Meglio cominciare con un istruttore. I primi passi sono fondamentali in ogni sport, ma in quelli un po’ più impegnativi come questo meglio affidarsi a professionisti per evitare di farsi male e rovinare, così, il divertimento.

Kitesurf
È uno sport acquatico che negli ultimi anni si sta diffondendo moltissimo anche sui nostri litorali e che oltre ad essere una disciplina completa e divertente ha la capacità di liberare la mente e di portare benessere a tutto l’organismo. Si tratta di una variante naturale del surf che si svolge con una tavola e una vela appunto chiamata kite. Il kitesurf ha fondamentalmente bisogno di due fattori: l’acqua del mare e il vento. Si divide in due categorie: quello più facile, anche se comunque non alla portata di tutti, che si svolge con il mare piatto e una leggera brezza di vento.

Possono praticarlo coloro i quali hanno una discreta forma fisica ed oltre ad avere confidenza con l’acqua, sanno nuotare; il secondo invece, per esperti, si pratica con il vento alto e diventa un sport per chi il kitesurf lo pratica costantemente e da tempo.

Snorkeling
Nuotare con il boccaglio vi consentirà di scoprire le bellezze dei fondali marini e senza pensarci su tanto, muoverete interamente il vostro corpo impegnato in azioni di galleggiamento e propulsione. Le pinne ai piedi enfatizzeranno ogni movimento degli arti inferiori. Poco meno di 200 calorie bruciate in un’ora ma l’effetto tonificante per addome e arti inferiori non é male.

Rimaniamo tuttavia dell’idea, che la corsetta e la passeggiata in bici, dal tramonto in poi, rimangono comunque degli evergreen che per efficacia e sicurezza risultano essere sempre tra i più gettonati a tutte le età.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: