ULTIM'ORA

Città di Siracusa, mister Sottil: “Gragnano è una trasferta insidiosa, ma abbiamo l’obbligo di fare una grande partita”


Andrea Sottil Conferenza Siracusa Times

News Siracusa: saranno in ventidue ad imbarcarsi stasera per Napoli. Domani gli azzurri alle ore 14,30, saranno impegnati a Gragnano per l’anticipo della quinta giornata. Assenti, per squalifica, Baiocco e Chiavaro. Stamane, sul sintetico di via Lazio, il Città di Siracusa ha sostenuto la rifinitura pre gara. Al termine mister Sottil si è intrattenuto con i cronisti.

“Gragnano è una trasferta insidiosa – spiega Sottil– ma abbiamo l’obbligo di fare una grande partita. Ci mancano dei punti, ma la squadra ha sempre espresso buon gioco. Massimo rispetto per tutti, ma andremo per vincere”.

“4-3-3 o 4-2-3-1 sono moduli che possiamo sviluppare- continua il tecnico- possiamo variare. Mi piace che la squadra sia camaleontica, apportare varianti senza cambiare. Domani terrò ovviamente contro delle caratteristiche del Gragnano, senza snaturarci più del dovuto. Mancano quindici gare e dobbiamo giocarle tutte alla morte”.

“La squadra ha fatto numeri importanti- sottolinea l’allenatore azzurro– è inutile ripetere sempre le stesse cose. Siamo in piena corsa per vincere il campionato, con una gara in meno. Sarà una bella lotta a tre o a quattro. I ragazzi hanno fatto bene. Siamo un gruppo di grandi professionisti, ci mettiamo la faccia, e tutti quanti, dal sottoscritto al magazziniere vogliono vincere il campionato”.

“Davide è un uomo importante, è un leader, la sua assenza come quella di Chiavaro peserà- racconta Sottil a proposito di Baiocco. Abbiamo una rosa numerosa di bravi giocatori per sopperire a certe mancanze.  Baiocco rimane un punto di riferimento per tutti i compagni”.

 

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: