ULTIM'ORA

Città di Siracusa: la squadra vince per 3 -1 a Scordia


città di siracusa

News Siracusa: il Città di Siracusa sbanca vince per 3-1 ottenendo la prima vittoria esterna al termine di una prestazione di spessore. Per la partita Sottil non ha potuto disporre di Mascara infortunato e Vindigni squalificato, mentre ha esordito dal primo minuto l’ivoriano Dezai .

Gli azzurri passano al 24’ con Catania che, imbeccato da Dezai, trafigge De Miere. Gli uomini di Sottil continuano a macinare gioco e arrivano al 2-0 con Dezai al 35’. Al 41’ una topica difensiva consente ai locali di accorciare le distanze con D’Agosta che trasforma un rigore concesso per un fallo di Giordano su Ousmane. Nell’occasione il difensore azzurro si becca il cartellino rosso, lasciando in 10 la propria squadra.

Nella ripresa, malgrado l’inferiorità numerica, il Città di Siracusa al 60’potrebbe fare il tris, ma Crocetti spreca la buona posizione. I locali potrebbero impattare al 63’ con Ousmane, sontuosa la risposta di Viola. Un minuto dopo Palermo coglie la traversa, e poi Sibilli non riesce a ribadire a rete. Ancora sessanta più tardi e Palermo mette sulla testa di Crocetti la palla del 3-1. Il Città di Siracusa ottiene la seconda vittoria consecutiva e continua nella rincorsa alle prime posizioni.

“Non dobbiamo in questo momento guardare la classifica- spiega Sottil dopo la gara- dobbiamo pensare a crescere, massimo rispetto per gli avversari perché venire a giocare a Scordia non sarà facile per nessuno. Faccio i complimenti ai ragazzi, perché ho visto miglioramenti rispetto al Gragnano. La squadra ha giocato palla a terra, oggi ho visto un’identità di gruppo. Siamo stati aggressivi, tutti bravi anche quelli che sono entrati a gara in corso. C’è grande disponibilità da parte di tutti, basti pensare che Catania ha giocato anche terzino. Non dobbiamo assolutamente specchiarci, dobbiamo essere sempre umili e operai”.

“Volevo sottolineare che il loro rigore fosse molto dubbio, mentre è stato ignorato uno per fallo su Dezai – continua il tecnico. E’ stata una mia scelta, quella di non abbassarci troppo ed evitare che lo Scordia guadagnasse terreno. Anche con l’ingresso di Palermo la squadra è stata equilibrata. Mercoledì in Coppa ci sarà turn- over e spazio a chi ha giocato meno”.

Tresor Dezai è ovviamente contento della sua prestazione: “non era bello guardare gli altri giocare – ammette l’ivoriano- ho aspettato il mio turno e ho ripagato la fiducia del mister. Sono felice per il gol e per la squadra perché possiamo fare di più”.

Città di Scordia- Città di Siracusa 1-3
Città di Scordia: De Miere, Bonaventura, Pirrotta, Caci(46’Diop), Monforte, Fecarotta, D’Agosta, Zumbo, Corona (74’ Bellino), Maimone(33’ Ousmane), Desi.
A disposizione: Barcellona, Russo, Marziale, Messina, Diop, Ousmane, Bellino, Maltese, Sardo.
All: Serafino
Città di Siracusa: Viola, Giordano, Santamaria, Baiocco, Orefice, Chiavaro, Sibilli (82’ Rizzo), Spinelli, Crocetti(74’ Testardi), Catania, Dezai(70’Palermo).
A disposizione: Evola, Napoli, Liistro, Rizzo, Palermo, Figura, Testardi, Monterosso, Longoni
All: Sottil
Arbitro: Meraviglia di Pistoia
Ammoniti: Zumbo, Dezai, D’Agosta
Espulso: Giordano
Reti: 24’ Catania, 35’ Dezai, 41’ D’Agosta su rigore, 72’ Crocetti

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: