ULTIM'ORA

Città di Siracusa: domani partita a porte chiuse a Scordia


città di siracusa

News Siracusa: vigilia di campionato e consueta rifinitura al De Simone per gli azzurri. La partita di domani a Scordia avrà inizio alle ore 15 e, a parte l’infortunato Mascara e lo squalificato Vindigni, sono stati convocati: Viola, Evola, Santamaria, Napoli, Liistro, Chiavaro, Orefice, Rizzo, Barbiero, Giordano, Figura, Palermo, Gallo, Baiocco, Spinelli, Sibilli, Catania, Crocetti, Testardi,Monterosso, Longoni e Dezai.

Il tecnico piemontese ha solo l’imbarazzo della scelta per l’ostico incontro esterno, ma è molto fiducioso sulle potenzialità della squadra: “rispetto alla partita con il Gragnano ho più possibilità di scelta – spiega Andrea Sottil- e mi conforta il fatto che tutti scalpitano per giocare. Tutti possono dare il loro contributo alla causa del Città di Siracusa”.

Domani si giocherà senza pubblico, per i problemi strutturali dell’impianto di Scordia. “Dispiace – continua il tecnico- non è bello fare sport senza la partecipazione del pubblico. Sicuramente avremmo avuto un buon seguito, però dobbiamo concentrarci e cercare di portare a casa punti pesanti. Se l’utilizzo degli under condiziona la preparazione della partita? Indubbiamente e anche in Lega Pro a Gubbio ho dovuto gestire una situazione analoga. Diciamo che non sei sempre libero di optare per certe soluzioni”.

Domani ritroverà l’amico ed ex collega Giorgio Corona: “è una bella cosa per questo sport vedere ancora in campo elementi come Corona e Baiocco. Loro, malgrado l’età calcistica non proprio verde, onorano il calcio. Giorgio è un amico ed è ancora in grado di fare la differenza, dovremo stare attenti”.

A proposito di Lucas Longoni che ha ritrovato dopo lo splendido campionato 2011-12, Sottil dichiara: “Longoni è un professionista serio sono contento di riaverlo a disposizione, la sua qualità può essere decisiva”.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: