ULTIM'ORA

Carlentini: pochi vigili urbani in zona Santuzzi. Per Pancari – Mandolfo – Cardillo bisogna “garantire l’incolumità dei cittadini”


carlentini siracusa times

News Carlentini: “a seguito di diverse richieste e lamentele da parte di alcuni cittadini, è emerso che sul territorio del Comune di Carlentini la distribuzione e l’allocazione delle unità del Corpo di Polizia Municipale non sembra che tener conto dell’opportunità da una parte e della necessità vera e propria dall’altra di coprire adeguatamente e proporzionatamente le diverse zone e i diversi quartieri del territorio carlentinese”: lo dichiarano Mario Pancari, Roberto Mandolfo e Carlo Cardillo del Movimento Politico Culturale Carlentini Protagonista ed esponenti locali del Nuovo CentroDestra

“In particolare, si prende atto che a Pedagaggi sono collocati ben tre unità, mentre a Carlentini Nord (zona “Santuzzi”) sono collocati solo due risorse. Tutte le altre sono concentrate nell’area di Carlentini centro. Ciò, agli occhi di molti cittadini, in particolare quelli della zona nord, appare inaccettabile, soprattutto in considerazione del costante congestionamento della circolazione durante le ore di punta (durante le quali transitano oltre auto e moto, una notevole quantità di mezzi di grosse dimensioni come autobus, camion e anche mezzi speciali!), specialmente per chi transita da Carlentini verso il limitrofo Comune di Lentini e viceversa. Per non parlare delle continue scorribande, sia diurne che notturne, da parte di conducenti poco propensi a rispettare i limiti di velocità vigenti nel centro urbano o di diversi episodi di randagismo o altri che necessitavano e continuano a necessitare di un intervento tempestivo da parte dei Vigili Urbani”.

“Ciò è tanto più vero allorquando si tiene bene a mente l’effettiva estensione territoriale, la popolosità e la conformazione della zona Nord del Comune, la quale ha cessato ormai da tempo di essere esclusivamente una zona residenziale, essendo divenuta piuttosto una vera e propria cittadina – pur non costituendo una frazione comunale – con una fitta rete di strade, molte delle quali sono arterie sulle quali ogni giorno e costantemente transitano migliaia di veicoli (come via Martiri della Resistenza, via del Mare e via Pintor), ovvero strade sulle quali si riversa gran parte della popolazione locale e non, spesso per motivi commerciali, come via Gramsci e via Togliatti”.

“E’ ora di prendere atto, una volta per tutte – proseguono congiuntamente l’avv. Carlo Cardillo, consigliere comunale, e Daniele Bosco, consigliere di circoscrizione – che la zona “Santuzzi” non costituisce la periferia del centro urbano carlentinese, ma è piuttosto una sua naturale espansione che ormai da tempo rappresenta la più grande e importante porzione dell’intero territorio comunale ove vivono cittadini che hanno diritto ad una equa e legittima erogazione dei servizi a fronte dell’obbligo (ricordiamolo!) al pagamento delle tasse, prima tra tutte quella per i servizi indivisibili (TASI)”.

“Alla luce di ciò – concludono Pancari e Mandolfo– sembra quanto mai opportuno un potenziamento della presenza di Vigili Urbani sul territorio dei Santuzzi al fine di garantire l’incolumità dei cittadini che lì risiedono o che, per necessità, ivi transitano o si recano”.

“Dovere della politica – termina Cardillo – è soprattutto quello di farsi carico delle richieste della cittadinanza che siamo chiamati a rappresentare ed alla quale la politica deve rispondere, e non c’è niente di più inaccettabile dell’inerzia (rectius: “pigrizia”) di quest’ultima quando le soluzioni sono semplici e per di più a costo zero, come una corretta distribuzione delle unità di P.M. sul territorio in parola”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: