ULTIM'ORA

Canicattini Bagni ha un nuovo progetto politico: è nata Alternativa Civica


Canicattini Bagni.  Un nuovo progetto politico ha mosso “i suoi primi passi” a Canicattini Bagni. Il suo nome è “Alternativa civica”.

Il suo obiettivo è volto a favorire il rilancio di una politica che si ponga realmente al servizio della sua comunità e che si basi soprattutto sul confronto, sullo sfidare insieme il presente per costruire il futuro.

«Il nostro è un territorio – affermano i componenti del Consiglio Direttivo – da troppo tempo mortificato ed abbandonato da una parodia della politica che, in realtà, ha pensato solo a sé stessa».

Alternativa Civica è un progetto culturale, sociale e politico che si è preposto quale compito principale, quello di stimolare Canicattini e i canicattinesi verso la creazione di una nuova identità.

Questo progetto si propone, inoltre, di rilanciare la città di Canicattini senza  ricorrere ai personalismi.

«Non abbiamo bisogno di super eroi, di uomini e donne forti – continuano i membri del Direttivo – serviamo noi, cittadini che amano la propria città e si impegnano per cambiarla in meglio. La politica canicattinese, di maggioranza e opposizione, è caratterizzata dall’assenza di prospettive ed è ingabbiata nell’esercizio del potere, quindi, incapace per scelta di guardare ai problemi. Nell’ultimo ventennio le forze politiche locali si sono scambiate i ruoli passando da maggioranza ad opposizione e viceversa, alternando momenti di scontro duro su argomenti di nessuno interesse per la città, ad “inciuci” assurdi ed incredibili con il solo obbiettivo di mantenere il potere». 

Alternativa civica chiede il sostegno ad ogni canicattinese per costruire un progetto forte e sano e che soprattutto abbia al centro Canicattini e i suoi cittadini. Pertanto si rivolge ai sindacati, alle associazioni, ai movimenti, alle parrocchie e a tutti coloro che abbiano voglia di cambiare il proprio futuro.

«Siamo politicamente lontani ed alternativi a tutte le forze politiche attualmente presenti nel nostro territorio – concludono i componenti del progetto – ma ciò non toglie che, cercheremo costantemente un confronto e la collaborazione di chiunque abbia dimostrato senza equivoci, di porre al centro l’interesse e l’amore per Canicattini Bagni».

L’assemblea del Consiglio Direttivo ha nominato come componenti: Elisa Fontana, Gaia Leone, Simona Randazzo, Salvador Ferla, Davide Bondì e Maria Concetta Reale; mentre ha scelto come suo segretario, Paolo Giardina.

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: