ULTIM'ORA

Botta e risposta tra Assostampa, Ussi e Siracusa Calcio per la questione ufficio stampa


assostampa siracusa timesNews Siracusa: dopo aver appreso ieri, attraverso la diffusione di una nota stampa del presidente Ussi Prospero Dente e del segretario provinciale Assostampa Damiano Chiaramonte, della mancata comunicazione al collega Lino Russo dell’allontanamento dal ruolo di responsabile dell’ufficio stampa del Siracusa Calcio (leggi qui), non si fa attendere la risposta della società azzurra:

“Il Siracusa Calcio esprime sorpresa per le dichiarazioni del giornalista Lino Russo riguardo al suo presunto allontanamento dallo staff societario. Il contratto del sig. Russo, come quello di tutti i tesserati dell’ultima stagione, è scaduto il 30 giugno 2016. La posizione del responsabile dell’ufficio stampa sarà vagliata dopo l’imminente insediamento dal nuovo direttore generale della società. Appare sorprendente dunque che il sig. Russo comunichi di “aver appreso da un’emittente locale” che non ricoprirà l’incarico di responsabile dell’ufficio stampa. Del resto, a dar conto alle indiscrezioni, il Siracusa avrebbe già un nuovo responsabile dell’Ufficio stampa, circostanza che non risulta al vero, oltre a qualche dozzina di nuovi giocatori, altra circostanza non vera. Diversa la situazione se così il sig. Russo abbia voluto manifestare la sua volontà di lasciare il Siracusa. E’ facile capire dunque come appaia quanto meno prematura la presa di posizione del presidente provinciale dell’Ussi che si è affrettato a esprimere solidarietà al signor Russo (seguito da diversi altri colleghi) pur in presenza di una non notizia. Tanto si doveva nel ribadire come il Siracusa consideri sacro il rapporto con l’informazione”.

Immediata la controreplica del presidente Ussi Prospero Dente e del vice segretario provinciale Assostampa Damiano Chiaramonte:

“Poche righe per ribadire pochissimi ed essenziali concetti. Innanzitutto sorpresa per la “nota” diffusa dalla società (a quale livello??) riguardo alla posizione del collega Lino Russo, responsabile con “contratto” dell’ufficio stampa del Siracusa Calcio. Non è sorprendente, come si legge nella “nota”, che “il sig. Russo comunichi di aver appreso da un’emittente locale che non ricoprirà l’incarico di responsabile dell’ufficio stampa” (il fatto è avvenuto realmente ed è una notizia), appare discutibile come lo stesso collega abbia più volte tentato di contattare, senza ottenere risposta, i vertici societari per ottenere (riteniamo nel pieno rispetto della correttezza) notizie sulla sua posizione. Il Siracusa Calcio, ormai società professionistica, libero di scegliere la propria programmazione nei diversi ambiti, converrà che la comunicazione è tema assai delicato e che le “simulazioni verbali” lasciano il tempo che trovano. Riguardo alle “non notizie” e alle “indiscrezioni”, non ci risulta che qualcuno tra quella “dozzina” di giocatori abbia diffuso un comunicato come fatto, invece, dal collega Russo. Quindi, proprio in virtù del rispetto reciproco mai venuto meno in decenni di calcio tra la categoria dei giornalisti sportivi e le varie società succedutesi, invitiamo il presidente del Siracusa Calcio a far stemperare i toni riportando nell’alveo della correttezza l’attività di comunicazione della società che guida. Certi di leggere al più presto il nome di un collega giornalista (come previsto dalla legge) in calce ai comunicati stampa del Siracusa Calcio, riteniamo chiuso lo stucchevole scambio epistolare e ci scusiamo con i colleghi costretti a occuparsi di queste “non notizie” “.

 

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: