ULTIM'ORA

Bandiera: “Sindaco, non essere pavido e anziché tartassare cittadini e famiglie, prendi i soldi da chi li ha” 


Bandiera Siracusa Times

Edy Banidera, vice Presidente regionale di Forza Italia

News Siracusa: sul dibattito dell’aumento dell’aliquota TASI interviene anche il vice Presidente regionale di Forza Italia, Edy Bandiera.

“Come è noto – dichiara Bandiera il Consiglio Comunale di ieri sera ha rinviato a lunedì la trattazione e la votazione del punto all’ordine del giorno riguardante l’aumento della TASI. 
Dopo l’appello che ho rivolto ai consiglieri comunali, da me chiamati ad una scelta nella direzione della tutela dei siracusani, da loro rappresentati, ritengo oggi opportuno dare un contributo di idee per fornire loro una proposta che consentirebbe di bocciare serenamente la scelta della giunta Garozzo di aumentare le tasse ai cittadini e nel contempo non arrecare squilibrio al sempre più precario, visti i continui sperperi, bilancio comunale.
La proposta è la seguente: all’ufficio tributi del Comune di Siracusa giacciono, in un cassetto, alcuni elenchi di soggetti definiti “grandi debitori” e altri soggetti definiti “grandi morosi”. I primi, sono alcune importanti aziende, forse troppo importanti per essere disturbate e facoltosi proprietari di grandi patrimoni immobiliari, che nel complesso sono debitori nei confronti del Comune per circa 6-8 milioni di euro. Al secondo elenco, invece, appartengono, ad esempio, ditte che gestiscono impianti pubblicitari e cartelloni 6 x 3, che in qualche caso sono debitrici, nei confronti del Comune di cifre pari a circa 300-400 mila euro cadauna.
E allora – si chiede Bandieraperché non attivare le idonee azioni di recupero di queste somme?
Consiglieri Comunali, ecco a voi le giuste motivazioni per non mettere le mani nelle tasche dei cittadini e delle famiglie in difficoltà. Fate come Robin Hood, togliete ai ricchi morosi per non dover togliere ai sempre più poveri siracusani.
Sindaco Garozzo, se vuoi fai ancora in tempo. Non essere pavido – conclude Bandieraritira la tua proposta di aumento della TASI e abbi il coraggio di prendere i soldi da chi ne possiede”. 
© Riproduzione riservata


Articoli correlati: