ULTIM'ORA

Bandiera: “meno bambini accolti nell’asilo nido di Cassibile per disposizione del Comune di Siracusa”


Bandiera Siracusa Times News Siracusa: “Apprendo con vera indignazione e forte disappunto, della scelta, operata dall’amministrazione comunale di Siracusa, di ridurre da 42 a soltanto 29 il numero dei bambini che saranno accolti, quest’anno, all’interno dell’asilo nido di Cassibile” – queste le parole dell’On. Edy Bandiera – che ha aggiunto ” con questo atto che sa tanto di viltà, nei confronti di Cassibile e dei Cassibilesi, si consuma un ulteriore grave atto di trascuratezza e mortificazione della cittadina di Cassibile, al quale, personalmente, non intendo assistere inerme”.
“Ricordo all’Assessore al ramo e al sindaco Garozzo che a Cassibile i cittadini sono soggetti alla medesima tassazione di chi vive nel centro di Siracusa e che a fronte di tale pesante vessazione tributaria, non beneficiano, spesso, neppure di servizi essenziali come una strada asfaltata, illuminata o un adeguato sistema di smaltimento di acque e reflui, per non parlare di tanti altri indispensabili servizi. Aggiungo che, se le motivazioni che portano alla riduzione dei bimbi da accogliere all’interno dell’asilo nido, sono quelle che mi sono state riferite, e cioè un rapporto abitanti/bambini assistiti dal servizio, vuol dire che si è perso il senso della ragione e che tutto viene omologato ad un freddo e ragionieristico calcolo sulla pelle di bambini e famiglie, che invece, proprio per l’assenza dei servizi essenziali di cui sopra, e a fronte di una pesante tassazione subita, nelle more che ciò siano realizzati, come da impegni presi da questa amministrazione, in campagna elettorale, sarebbero quanto meno compensativi degli innumerevoli disagi e disservizi che subiscono quotidianamente i cittadini residenti a Cassibile e Fontane Bianche”.
“Con questa scellerata scelta, che fa il comune, si verifica un significativo balzo indietro, in termini di vivibilità e qualità della vita dei cittadini a Cassibile, e questa amministrazione butta giù la maschera e mostra definitivamente il proprio cinico volto nei confronti di chi, con fiducia o speranza, aveva creduto agli impegni assunti dal Sindaco, in termini di attenzione e realizzazioni, ma poi palesemente dimenticati, sin dal primo giorno, dal suo insediamento. Non è così che si amministra. Non è così che si risparmia, per poi, così come si è più volte registrato, sprecare in contributi, festini in città e in consulenze che sanno tanto di clientela”.
“Non assisteremo silenti ed inermi dinnanzi a tale grave atto, che offende l’intera comunità, perchè direttamente rivolto ad infanti e famiglie, che di una comunità, per noi, rappresentano la parte più bella, da tutelare e promuovere, prima di ogni altra cosa. L’amministrazione si ravveda, cambi immediatamente rotta e se non è in grado di migliorare la vivibilità di Cassibile e Fontane bianche, quanto meno non la riduca ulteriormente, con questo grave atto.  Se ciò non dovesse accadere in tempi rapidissimi, da subito, annuncio iniziative forti ed eclatanti, a fianco dei cassibilesi, che contribuiranno, ulteriormente, a smascherare cinismo e trascuratezza, dell’amministrazione e del sindaco Garozzo, nei confronti di Cassibile e dei cassibilesi”.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: