ULTIM'ORA

Avola. Un uomo tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente ed artifizi pirotecnici


News Avola: Proseguono i servizi posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, con particolare riguardo al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Negli ultimi giorni i Carabinieri hanno continuato ad attenzionare il territorio del comune di Avola, attuando un articolato servizio impiegando, in sinergia tra di loro, militari in uniforme e personale in abiti civili, effettuando numerosi posti di controllo alla circolazione stradale, ponendo in essere una serie di perquisizioni finalizzate alla ricerca di armi, refurtiva e sostanze stupefacenti.

In particolare, nel primo pomeriggio di ieri giovedì 23 febbraio i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno tratto in arresto in flagranza dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e fabbricazione o commercio abusivi di materie esplodenti Morale Graziano, avolese classe 1986, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

Nello specifico, i Carabinieri, impiegati in servizio di perlustrazione nei pressi di terreni ove erano stati segnalati numerosi furti di agrumi, hanno sottoposto a controllo Morale Graziano, risultato essere il proprietario di un terreno adibito a limoneto con annessa abitazione di campagna. L’uomo fin da subito è apparso stranamente nervoso ed insofferente nei confronti dei militari i quali, insospettiti da tale atteggiamento, hanno dato corso a perquisizione personale e domiciliare conclusasi con esito positivo: attentamente occultato in un pozzetto prefabbricato in cemento posto a protezione di tubi di derivazione per l’irrigazione ubicato nel terreno circostante l’abitazione i militari rinvenivano oltre 1 kg di sostanza stupefacente del tipo marijuana essiccata in fiori, attentamente confezionata in una busta in cellophane solitamente utilizzata per riporre biancheria sottovuoto, il tutto al fine di evitare il propagarsi dell’odore tipico della sostanza ed eludere eventuali controlli di polizia. Inoltre, nel prosieguo delle operazioni di perquisizione effettuate all’interno dell’abitazione, i Carabinieri rinvenivano, in due scatoloni riposti sotto il letto di una camera, diverse confezioni di materiale pirotecnico di varia natura contenente complessivi 6 kg di polvere pirica: materie esplodenti che, sebbene destinate alla libera vendita, per quantità e modalità di conservazione e stoccaggio in un unico luogo privo di ogni qualsivoglia forma di protezione, rappresentavano un serio pericolo per l’incolumità delle persone.

Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso mentre il materiale pirotecnico, previa autorizzazione dell’A.G., sarà prontamente distrutto. Condotto in caserma, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione allo specifico settore organizzando periodicamente mirati servizi preventivi e repressivi.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: