ULTIM'ORA

Avola. Meter Onlus di Don Di Noto non inserita tra i membri dell’Osservatorio per il contrasto alla pedofilia


Don Di Noto Siracusa Times

Don Fortunato Di Noto

News Avola: il ministro delle Riforme, con delega alle Pari Opportunità, Maria Elena Boschi ha proceduto alla nomina dei membri dell’Osservatorio per il contrasto alla pedofilia e pedopornografia. Membri tra i quali non figura l’Associazione Meter Onlus di don Fortunato Di Noto. Proprio al ministro Boschi, l’associazione esprime il proprio rammarico e rincrescimento per la mancata nomina.

“A scanso di equivoci – dichiara l’associazione Meter Onlus – precisiamo che non siamo alla ricerca di posti di potere. Semmai, vorremmo far presente che Don Fortunato è stato tra gli ideatori dell’Osservatorio; che l’Osservatorio lavora acquisendo anche i report e dati forniti da Meter che ogni anno produce puntualmente e riscontrabili presso le sedi preposte e che Meter non ha bisogno di presentarsi per la Sua ventennale esperienza, antesignana in Italia e nel mondo nella difesa dell’infanzia e sopratutto nella lotta alla pedopornografia”.

“Insomma, come è facile capire – prosegue l’associazione – Meter non reclama una prebenda (anche perché non è prevista alcuna remunerazione dalla partecipazione all’Osservatorio), ma semplicemente di continuare a dare il proprio contributo, insieme alle altre realtà presenti, nella lotta al mercato pedopornografico ed alla tutela dei piccoli e deboli”.

“In attesa che il ministro Boschi si esprima su questa vicenda – dichiara l’Onlus di don Fortunato Di Noto –  confermiamo la nostra fiducia nelle istituzioni, forti del fatto che per la serietà dei suoi interventi e la qualità dei propri dati, Meter è partner ufficiale della Polizia Postale e delle Comunicazioni fin dal 2008″.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: