ULTIM'ORA

Avola. Bancarelle ortofrutta abusive, blitz dei Carabinieri nel centro storico: sequestrati chili di merce


controlli_ambulanti_archivio - siracusatimes

immagine di repertorio

News Avola: recependo le numerose segnalazioni e proteste di commercianti e cittadini, nel corso della mattinata odierna i Carabinieri della Compagnia di Noto, in sinergia con il Comando della Polizia Municipale di Avola, hanno effettuato una serie di controlli alle numerose bancarelle presenti nel comune di Avola, specie nel centro storico e zone limitrofe, volti a verificare il possesso delle autorizzazioni alla vendita e le effettive condizioni di conservazione dei prodotti alimentari somministrati ai cittadini, la cui tutela e sicurezza alimentare costituisce, da sempre, un settore d’intervento prioritario per l’Arma dei Carabinieri.

Al termine dei controlli, i Carabinieri e la Polizia Municipale hanno elevato complessivamente 6 amministrative, per un importo complessivo di circa seimila euro. Le irregolarità rilevate e contestate riguardano la circolazione con mezzi già sottoposti a sequestro, la vendita di generi alimentari senza la prevista autorizzazione, il commercio su aree pubbliche senza le previste autorizzazione, problematica, quest’ultima, fonte anche di forte disagio alla già congestionata circolazione stradale in alcuni punti nevralgici del paese. Nel corso del servizio sono stati sottoposti a sequestro diverse decine di chilogrammi di frutta e verdura di varia tipologia che verranno devoluti in beneficienza ad associazioni operanti sul territorio. Inoltre, due veicoli sono stati sottoposti a sequestro amministrativo ed affidati a custode giudiziario in quanto circolanti in paese sebbene già sottoposti precedentemente a sequestro amministrativo.

I Carabinieri della Compagnia di Noto effettueranno con assiduità analoghi servizi di controllo, interessando i vari comuni di competenza, al fine di arginare un fenomeno in cui la vendita della merce sulle bancarelle abusive o nei bagagliai delle macchine presuppone, in alcuni casi, la commissione di illeciti ben più gravi.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: